Il gioco del trono-Prologo

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.



Prologo 
Il trono di spade
Agot.jpg
PDVPrologo
LuogoForesta Stregata
Cronologia dei capitoli (Tutti)
Prologo 
Prologo   → Bran  I

Prologo 


Tre ranger dei Guardiani della Notte inseguono un gruppo di bruti oltre la Barriera, e si imbattono negli Estranei per la prima volta dopo 8000 anni.

Sinossi

A nove giorni di viaggio dalla Barriera, i ranger dei Guardiani della Notte, Gared e Will, comandati da Ser Waymar Royce, inseguono una banda di bruti. Nonostante le beffe di Ser Waymar, Gared è inquieto ed insiste per tornare indietro, dato che, secondo Will, i bruti sono morti. Ser Waymar allora chiede nuovamente a Will i dettagli su ciò che ha visto. Will racconta di aver visto l'accampamento dei bruti: rifugi coperti di neve, nessun fuoco e, per tutto il tempo in cui li aveva osservati, nessuno dei bruti aveva fatto il minimo movimento. Erano stesi a terra come se fossero senza vita, sebbene non ci fosse sangue visibile. C'era anche una donna su un albero, ma anche lei non si muoveva. Gared prova ad attribuire le morti al freddo, ma Ser Waymar afferma che la temperatura non è tale da gelare delle persone, e chiede a Will di condurli all'accampamento. Al calar della notte i ranger si accampano. Sia Will che Gared capiscono che c'è qualcosa che non va, ma Ser Waymar si prende nuovamente gioco di loro e mette Gared a guardia dei cavalli. Gared suggerisce di accendere un fuoco, ma Ser Waymar gli ordina di non farlo. Per un attimo Will teme che Gared sfoderi la spada, ma alla fine obbedisce agli ordini. Will, insieme ad un rumoroso Ser Waymar, risale nuovamente la collina che porta all'accampamento dei bruti. Will è il primo a raggiungere la cima e vede che i corpi sono spariti. Ser Waymar lo raggiunge senza preoccuparsi di nascondersi e, anzi, rimane in piena vista. Will tenta di farlo abbassare, ma il comandante si prende gioco dei suoi avvertimenti. Dopo aver dichiarato che sarebbero tornati indietro solo dopo aver trovato i bruti, Waymar ordina a Will di salire su un albero e verificare se dei fuochi siano stati accesi. Con riluttanza Will sale su un vicino albero-sentinella. Ser Waymar, spintosi fino all'accampamento per cercare meglio, si trova a confrontarsi contro un nemico invisibile. Will pensa di vedere un'ombra bianca muoversi sotto di lui e quasi lancia l'allarme ma, non essendone certo, attende. Waymar si muove in cerchio con la spada sfoderata mentre chiama con tono agitato Will. Entrambi si domandano anche il perchè di quel freddo improvviso. Un Estraneo emerge dagli alberi: è alto e di corporatura scarna, con una pelle bianca che sembra cambiare colore ad ogni movimento e che riflette il grigio-verde degli alberi. Nervosamente, Ser Waymar gli ordina di non avvicinarsi oltre, e, mentre cerca di attaccarlo, altri Estranei avanzano dagli alberi. La lama della spada del primo Estraneo è fatta di un cristallo affilato e sottilissimo che emana una luminescenza azzurra. Waymar riesce a parare i primi fendenti, ma è affaticato. Risponde troppo lentamente ad un nuovo attacco, e la spada dell'Estraneo colpisce la cotta di maglia sotto il suo braccio. Il comandante grida:

Per re Robert


Will nella serie TV
e di nuovo va all'attacco, ma la sua lama si riduce in mille pezzi quando si scontra con quella dell'Estraneo. Uno dei frammenti della spada colpisce l'occhio sinistro di Waymar, che cade accecato in ginocchio. Tutti gli Estranei si chiudono su di lui, uccidendolo senza pietà.

Will preferisce chiudere gli occhi ed ignorare i lamenti. Solo dopo molto tempo riesce a trovare la forza per vedere se gli Estranei sono andati via. Scende dall'albero, esamina il corpo di Royce e raccoglie i resti la spada del cavaliere, ormai in mille pezzi. Decide di riportarla alla Barriera e mostrarla ai suoi comandanti, e spera che Gared sia ancora con i cavalli. A quel punto Ser Waymar si rialza, l'occhio destro ora color blu acceso. Le sue gelide mani si stringono attorno alla gola di Will.

Personaggi

Apparsi:

Menzionati:


Luoghi:

Apparsi:

Menzionati:


Termini menzionati

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti