Il giuramento

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Il Giuramento
Il Trono di Spade
Jon Snow Samwell Pypar Grenn Training Castle BlackHBO.jpg
Episodio Stagione 1, Episodio #
Messa in onda 8 maggio 2011 (USA)
18 Novembre 2011 (Italia)
Scritto da Bryan Cogman
Diretto da Bryan Cogman
Cronologia episodi (List)
← Precedente Successivo →
"Lord Snow" "Il lupo e il leone"

"Il Giuramento" (titolo originale: Cripples, Bastards and Broken Things) è il quarto episodio della prima stagione della serie tv fantasy medievale Il Trono di Spade. Della durata di 56 minuti va in onda per la prima volta l'8 Maggio 2011 negli Stati Uniti. In Italia la puntata viene trasmessa per la prima volta il 18 novembre 2011 sul canale satellitare Sky Cinema. L'episodio è scritto da Bryan Cogman e diretto da Brian Kirk [1].

La trama ruota attorno alla ricerca della verità da parte di Eddard Stark riguardo alla morte improvvisa di Lord Arryn, colui che in precedenza ricopriva il ruolo di Primo Cavaliere. Nel frattempo, alla Barriera Jon Snow difende una nuova recluta mentre Viserys si sente sempre più frustrato in seguito all'arrivo dell'orda Dothraki a Vaes Dothrak.

Indice

Trama

Ad Approdo del Re

Lord Eddard Stark comincia ad indagare segretamente sulla morte di Jon Arryn. Egli interroga il Gran Maestro Pycelle che ha assistito Lord Arryn durante i suoi ultimi giorni di vita. Eddard apprende che le ultime parole di Arryn sono state: "Il seme è forte" e che stava leggendo un libro dal titolo “Storia e discendenze delle Grandi Case Nobili dei Sette Regni”. Con l'aiuto di Petyr "Ditocorto" Baelish e la sua rete di informatori, Eddard scova altri due indizi riguardanti gli ultimi giorni di vita del suo predecessore. Egli interroga l'apprendista di un fabbro a cui Jon Arryn aveva fatto visita durante i suoi ultimi giorni di vita e, notando la somiglianza fisica con Re Robert, ne deduce che sia suo figlio illegittimo. Cerca inoltre di ottenere informazioni dall'ex scudiero di Jon, ora divenuto Cavaliere, ma purtroppo quest’ultimo viene ucciso durante il torneo in onore di Eddard prima che egli possa porgli delle domande. Il cavaliere responsabile dell'incidente è Ser Gregor Clegane, anche conosciuto come "la Montagna" a causa della sua statura elevata; alfiere al servizio dei Lannister e il fratello di Sandor Clegane, detto "il Mastino”.

Oltre il Mare Stretto

L'orda Dothraki arriva alla città di Vaes Dothrak. Viserys Targaryen è infastidito dal fatto che Drogo non gli abbia ancora affidato il comando di un esercito per conquistare i Sette Regni, come previsto dall'accordo stretto con il matrimonio tra Daenerys e il Khal. Quando scambia la convocazione da parte della sorella come un ordine, si altera e colpisce Daenerys. Tuttavia, la ragazza reagisce per la prima volta e minaccia il fratello che la sta guardando sconcertato, che la prossima volta che alzerà un dito contro di lei sarà l'ultima volta che potrà usare le mani. Successivamente, il cavaliere esiliato Jorah Mormont, confessa a Daenerys che l'inesperienza di Viserys non lo renderebbe adatto alla missione di ritorno a casa o un buon capo da porre alla guida della conquista del Continente Occidentale; nonostante ciò che Viserys crede, alla gente dei Sette Regni non importa chi è sul trono purché si riesce a condurre una bella vita.

Alla Barriera

I Guardiani della Notte accolgono Samwell Tarly, una nuova recluta che diventa in fretta il bersaglio delle prepotenze del Maestro d'armi, Ser Alliser Thorne. Sam è grasso, codardo e imbranato, ma non è entrato a far parte dei Guardiani di sua spontanea volontà, bensì è stato obbligato dal padre che considerandolo non adatto a ereditare il suo titolo, l'ha diseredato. Inoltre, se Sam avesse rifiutato di "prendere il nero", Lord Tarly aveva giurato che l'avrebbe ucciso e fatto passare la sua morte come un incidente di caccia. Jon Snow difende Sam e convince il resto delle reclute a non fargli del male, facendo così infuriare Ser Alliser. Alliser difende il suo comportamento nei confronti di Sam spiegando che la vita a nord della Barriera è molto dura (come egli ha purtroppo imparato sulla sua pelle) e mette in guardia Jon e Sam consigliando loro di essere più forti altrimenti non avranno alcuna possibilità di sopravvivenza.

Al Nord

Tyrion Lannister fa sosta a Grande Inverno sulla strada del ritorno ad Approdo del Re dopo la sua visita alla Barriera. Tuttavia, egli viene accolto in modo freddo da Robb Stark che sta svolgendo il ruolo di Signore di Grande Inverno, il quale sospetta infatti che i Lannister siano coinvolti nella caduta di Bran e nel successivo tentativo di omicidio. Nonostante ciò, Tyrion compie un gesto di bontà nei confronti di Bran, donandogli il progetto per costruire una sella speciale che possa permettergli di continuare a cavalcare. Prima di lasciare Grande Inverno, Tyrion ha una conversazione con Theon Greyjoy, un protetto della Casa Stark durante la quale lo deride per il fatto di essere un "ostaggio" degli Stark e a causa del tentativo di ribellione fallito da parte della sua famiglia insediata nelle Isole di Ferro.

Più a sud, Tyrion e il suo piccolo seguito si fermano per trascorrere la notte alla locanda dell’incrocio. Lì, Tyrion riconosce Lady Catelyn Stark che sta cercando di passare inosservata. Rendendosi conto di essere stata scoperta, richiede l'aiuto degli alfieri di suo padre presenti nella locanda per catturare Tyrion e fargli affrontare un processo.

Produzione

Scrittura

"Il giuramento" è il primo episodio della serie a non essere stato scritto dai creatori e produttori esecutivi della serie David Benioff e D. B. Weiss. La sceneggiatura è stata scritta da Bryan Cogman basandosi sul romanzo originale di George R. R. Martin. Cogman aveva lavorato al pilot de “Il Trono di Spade” come assistente alla scrittura per poi firmare un contratto per l'intera serie in quanto script-editor e "curatore non ufficiale della mitologia" della serie a cui viene affidato il compito di scrivere la "bibbia" della serie, delineando i personaggi e le loro origini assicurandosi che la costruzione del mondo dei Sette Regni rimanga coerente. A riguardo di ciò, viene contattato da Benioff e Weiss che gli chiedono di scrivere un trattamento (uno dei passaggi intermedi tra il soggetto e la sceneggiatura) per il quarto episodio. Credendo che si tratti solo di un esercizio che sarebbe stato completamente riscritto da un altro scrittore professionista, Cogman completa il copione che finisce con il diventare il quarto episodio [2] [3]. L'episodio comprende i capitoli 24, le cui prime pagine erano però state incluse nell’episodio precedente, da 25 a 29 e 36 (Bran IV, Eddard V, Jon IV, Eddard VI, Catelyn V, Sansa II e Daenerys IV). Tra le scene create appositamente per la serie, ci sono quelle delle conversazioni tra Theon e Tyrion, tra Sansa e Septa Mordane, tra Doreah e Viserys, tra Jory Cassel e Jaime, tra Jon e Samwell e tra Eddard Stark e Cersei. Al personaggio di Alliser Thorne viene dato più spessore rispetto al romanzo giustificando la sua severità nei confronti delle nuove reclute; inoltre viene inclusa una versione mitigata del sogno di Bran [4].

Titolo

Il titolo dell'episodio nella versione originale è una citazione presa direttamente dai libri a cui si ispira la serie tv che viene pronunciata da Tyrion Lannister dopo essersi offerto inaspettatamente di aiutare Bran Stark a progettare una sella che possa permettergli di cavalcare:

Citazione nella versione originale:

And I have a tender spot in my heart for cripples and bastards and broken things.


Citazione nella versione italiana:

E nel mio cuore c'è un debole per storpi, bastardi e cose spezzate.
[5]


Casting

Questo episodio introduce il personaggio di Samwell Tarly, la nuova recluta dei Guardiani della Notte, da egli stesso definito come codardo. La parte viene assegnata a John Bradley, dopo la sua prima vera audizione successiva al conseguimento del diploma alla scuola teatrale Manchester Metropolitan. La scena usata durante le audizioni appartiene a questo episodio e consiste in Sam che spiega a Jon come suo padre l'abbia costretto ad entrare a far parte dei Guardiani. Secondo quanto detto da George R. R. Martin, autore dei libri e produttore esecutivo della serie, Bradley ha fornito "una performance commovente.” [6]

Anche l'attore australiano Conan Stevens dell'altezza di 214 cm [7] appare per la prima volta nel ruolo di Gregor Clegane, il gigantesco cavaliere soprannominato "la Montagna". Conan Stevens aveva cercato di unirsi alla produzione fin da quando la HBO aveva cominciato a sviluppare “Il Trono di Spade”. Dato che il personaggio di Gregor Clegane, il ruolo per il quale credeva di essere più adatto, non compariva durante l'episodio pilota, egli aveva fatto l'audizione per il ruolo di Khal Drogo con la speranza di esser notato dal gruppo dei casting. Infatti, nonostante il ruolo di Khal Drogo viene assegnato a Jason Momoa, Stevens viene scelto per la parte del maggiore dei fratelli Clegane [8].

Altri personaggi ricorrenti fanno la loro prima apparizione in questo episodio, tra cui Dominic Carter nel ruolo di Janos Slynt, Jerome Flynn nel ruolo del mercenario Bronn e Joe Dempsie nel ruolo dell'apprendista fabbro Gendry (per il quale è stata aumentata l'età rispetto al personaggio dei romanzi) [9]

Guest Cast


Location delle riprese

Le scene del torneo del Primo Cavaliere sono state registrate negli esterni dello Shane Castle nell'Irlanda del Nord. Le riprese dell'episodio sono state effettuate allo studio The Paint Hall di Belfast e in vari location dell'Irlanda del Nord. Le scene che si svolgevano negli esterni del Castello Nero hanno continuato ad essere riprese sul grande set esterno allestito nella cava abbandonata di Magheramorne, gli esterni del diroccato Shane Castle sono stati usati come location per il torneo e l'area conosciuta come Sandy Brae, ai piedi delle Montagne di Mourne, è stata usata per l'entrata a Vaes Dothrak[10].

Altro

Durante la scena nella vasca da bagno dove Viserys ricorda i vecchi draghi Targaryen, egli elenca nomi di draghi presi dai libri: Balerion, Meraxes, Vhagar e altri inventati per la serie. Tra questi, viene menzionato un drago di nome Vermithrax che è un omaggio alla dragonessa Vermithrax Pejorative del film del 1981 “Dragonslayer” (in italiano “Il Drago del Lago di Fuoco”)[11]. L'autore George R. R. Martin una volta aveva classificato il film al quinto posto dei film fantasy di tutti i tempi e definito Vermithrax "il miglior drago mai apparso in un film" e anche quello con "il miglior nome di drago” [12].

Accoglienza

Ascolti

La prima messa in onda di Il giuramento è stata seguita da 2,5 milioni di telespettatori, un leggero aumento rispetto all'episodio precedente, visto da 2,4 milioni. Includendo le repliche, il totale di telespettatori per la serata sale a 3,1 milioni che è anche in linea con gli ascolti dell'episodio della settimana prima [13]. Nel Regno Unito gli ascolti crescono significativamente, salendo dai 510,000 telespettatori ai 68,000 [14]. In Italia la prima trasmissione dell'episodio su Sky ha registrato 286.983 spettatori [15]e la successiva trasmissione in chiaro su Rai 4 377.000 (1,51% di share).[16]

Critica

"Il Giuramento" viene accolto con recensioni positive dalla critica. Todd VanDerWerff di A.V Club gli assegna una A-[17] e Maureen Ryan di AOL TV gli dà un voto di 70 su 100 [18]. VanDerWerff ha affermato che questo era stato il suo episodio preferito della serie fino al momento, "un'ora che sembra allo stesso tempo più propulsiva e più rilassata degli ultimi tre." Ha ammesso che la maggior parte dell'episodio è stata dedicata alla descrizione, con molti monologhi dei personaggi allo scopo di spiegare le motivazioni delle loro azioni e esplorare le loro origini. Secondo la sua opinione tuttavia, è stato fatto abilmente e in modo efficace [19]. Tra le diverse storyline dell'episodio, molti critici concordano nel sottolineare che le scene alla Barriera sono state le migliori. Myles McNutt del sito Cultural Learnings ha scritto che "Forse Jon Snow alla Barriera è la mia location principale preferita tra quelle introdotte nella serie e ciò è dovuto in larga parte al lavoro fatto in quest'episodio.[20]" Maureen Ryan ha affermato che "(gli episodi) sono recitati e scritti incredibilmente bene. John Bradley nel ruolo di Samwell Tarly è una grande aggiunta e continuo ad essere molto colpita dalla tranquilla ma carismatica performance di Kit Harington come Jon.[21] "Oltre alla recitazione e alla scrittura, entrambi sono stati d'accordo che uno dei motivi per cui le scene dei Guardiani della Notte funzionano è che è facile identificarsi con la storia di un gruppo di reclute acerbe che legano tra loro sotto la pressione di un duro maestro che cerca di prepararli ad affrontare un grande pericolo. La scena finale è stata elogiata da Alan Sepinwall di HitFix, sottolineando la recitazione di Michelle Fairley soprattutto nel momento in cui Catelyn raccoglie alleati per arrestare Tyrion[22].

Fonti e note

  1. “Episode Guide” Winter is coming.net. Consultato il 5 Maggio 2011
  2. "Fortunatamente, quando si presentò l'opportunità di scrivere una sceneggiatura, i ragazzi dissero: Beh, nessuno conosce questi personaggi meglio di Bryan; facciamolo provare! Quando David venne da me e mi chiese di provare a scrivere il quarto episodio, pensavo si trattasse solo di un'esercitazione ed esclamai: "Oh! Beh, è carino da parte loro, cercare di darmi qualcosa da fare." Stavamo lavorando alla post-produzione del pilot e non avevo poi così tanto da fare in quel periodo, quindi pensai che fosse un bel gesto. Così andai a casa, scrissi la sceneggiatura, poi la consegnai e loro mi dissero: "Beh, ecco qua, questo è il quarto episodio." - Bryan Cogman, intervistato da Westeros.org
  3. Garcia, Elio “Interview with Bryan Cogman”
  4. Garcia, Elio. “EP104: Cripples, Bastards, and Broken Things” westeros.org.
  5. Il gioco del trono, Capitolo 21, Tyrion.
  6. Martin, George R. R. “Two For the Watch” Not a Blog. Consultato il 9 Maggio 2011
  7. Stevens, Conan “Conan Stevens Biography” conanstevens.com. Consultato il 9 Maggio 2011
  8. Stevens, Conan “Ser Gregor Clegan I Am” conanstevens.com. Consultato il 9 Maggio 2011
  9. Martin, George R. R. “Take a Bow” Not a Blog. Consultato il 9 Maggio 2011.
  10. “FAQ” Winter is coming.net. Consultato l’11 Maggio 2011.
  11. Garcia, Elio “Easter Eggs for the Fans” Suvudu. Consultato il 24 Giugno 2011
  12. http://www.thedailybeast.com/articles/2011/04/11/george-rr-martin-game-of-thrones-writers-top-10-fantasy-films.html “George R. R. Martin’s Top 10 Fantasy Films”] The Daily Beast. Consultato il 24 Giugno 2011
  13. Hibberd, James “Game of Thrones’ ratings rise again Entertainment Weekly. Consultato il 10 Maggio 2011.
  14. Laughlin, Andrew “TV ratings roundups Digital Spy. Consultato il 10 Maggio 2011
  15. ASCOLTI SATELLITE VENERDI 19 NOVEMBRE 2011 IL TRONO DI SPADE CALA A 286.000 SPETTATORI
  16. ASCOLTI TV DI GIOVEDI 9 MAGGIO 2013 DavideMaggio.it, 10 maggio 2013
  17. VanDerWerff, Todd ”Cripples, Bastards, and Broken Things A. V. Club. Consultato il 10 Maggio 2011.
  18. Ryan, Maureen “Review: With ‘Game of Thrones’, HBO Attempts to Live the Fantasy TV Squad. Consultato il 10 Maggio 2011
  19. VanDerWerff, Todd ”Cripples, Bastards, and Broken Things A. V. Club. Consultato il 10 Maggio 2011.
  20. McNutt, Myles “Game of Thrones - “Cripples, Bastards, and Broken Things” Cultural Learnings. Consultato il 10 Maggio 2011.
  21. Ryan, Maureen “‘Game of Thrones’, Season 1, Episode 4 Recap” TV Squad. Consultato il 10 Maggio 2011.
  22. Sepinwall, Alan “Review: ‘Game of Thrones’ - ‘Cripples, Bastards and Broken Things’: Wall stories HitFix. Consultato il 10 Maggio 2011.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti