In cerca di un colpevole

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
In cerca di un colpevole
Jaime-Oathkeeper.jpg
Episodio Stagione 4, Episodio #
Cronologia episodi (List)
← Precedente Successivo →
"La fuga" "L'ultima notte dei ribelli"

In cerca di un colpevole (in originale: Oathkeeper) è il quarto episodio della quarta stagione della serie tv fantasy medievale Il Trono di Spade. Della durata di 56 minuti, va in onda la prima volta il 27 aprile 2014 sul canale HBO [1]. In Italia la puntata viene trasmessa per la prima volta il 9 maggio 2014. L’episodio è scritto da Bryan Cogman [2] e diretto da Michelle MacLaren [3] Le musiche sono composte da Ramin Djawadi. Daenerys cerca di trovare un equilibrio tra giustizia e pietà. Jaime affida a Brienne una missione importante, che rappresenta la sua ultima possibilità di comportarsi con onore. Jon arruola dei volontari mentre Bran, Jojen, Meera e Hodor s'imbattono in un rifugio.

Indice

Trama

Ad Approdo del Re

Jaime Lannister continua ad allenarsi con la spada insieme a Bronn, poi visita il fratello Tyrion in prigione. Tyrion nega di essere responsabile della morte di Joffrey, ma afferma che è consapevole del fatto che Cersei non avrà pace finché lui non sarà morto. Jaime informa Tyrion che Cersei è determinata anche a trovare Sansa, della cui innocenza Tyrion è certo.

Mentre Lady Olenna Tyrell si prepara a tornare ad Alto Giardino, questa esorta Margaery a conoscere meglio Tommen, il fratello, ed erede al trono, di Joffrey, prima che Cersei possa rivoltarglielo contro. Olenna le fa anche capire di avere giocato un ruolo chiave nella morte di Joffrey per proteggere Margaery dalla sua crudeltà. La sera, una Cersei su tutte le furie fronteggia Jaime riguardo alla sua lealtà nei confronti di Tyrion senza la minima intenzione di prendere in considerazione la sua innocenza. Durante la notte, Margaery s'introduce di soppiatto nella camera di Tommen per parlargli del loro matrimonio e il ragazzo sembra essere incantato dai suoi modi di fare.

Più tardi, Jaime affida a Brienne il compito di trovare e proteggere Sansa. Le dona una nuova armatura, la sua spada di acciaio di Valyria forgiata dalla fusione della spada ancestrale Ghiaccio appartenuta ad Eddard Stark, che Brienne chiama "Giuramento", e le offre i servigi di scudiero di Podrick Payne.

In mare

Durante il tragitto verso Nido dell'Aquila, Lord Petyr "Ditocorto" Baelish confida a Sansa di avere intenzione di sposare sua zia Lysa Arryn. Egli fa riferimento ai suoi nuovi e potenti, ma non ben precisati, alleati, affermando che la morte di Joffrey sia stata un dono per loro. Aggiunge poi che, non avendo alcun apparente motivo di voler uccidere il suo benefattore, egli non verrà sicuramente sospettato. Ditocorto rivela infine a Sansa che la gemma mancante della sua collana conteneva il veleno usato per l'omicidio di Joffrey.

Alla Barriera

Al Castello Nero, Ser Alliser Thorne ordina a Jon Snow di smettere di addestrare altri uomini, ricordandogli la sua posizione di attendente. Janos Slynt consiglia a Thorne di inviare Jon, che ora è molto popolare tra gli altri Guardiani, in una spedizione per uccidere gli ammutinati nella speranza che venga fatto fuori prima che possa venire eletto come nuovo Lord Comandante. Jon si offre volontario per la missione; i suoi amici Grenn, Edd e la nuova recluta Locke, fanno altrettanto.

Oltre il Mare Stretto

Mentre l'esercito di Daenerys è accampato vicino a Meereen, la sua ancella Missandei sta insegnando a Verme Grigio la lingua comune parlata nel Continente Occidentale. Quella notte, Verme Grigio e altri Immacolati si infiltrano a Meereen, armano gli schiavi di spade e li incitano a scatenare una rivolta che permette a Daenerys di assumere il comando della città già la mattina successiva. Decidendo di non seguire il consiglio di Barristan Selmy, la regina ordina che 163 dei Maestri rimasti vengano crocifissi, l'esatto numero di bambini schiavi trovati morti lungo la strada per Meereen.

Oltre la Barriera

Al Castello di Craster gli ammutinati guidati da Karl stanno mangiando, bevendo a volontà e stuprando le donne. Karl ordina al suo scagnozzo Rast di occuparsi dell'ultimo figlio maschio di Craster dopo che le sue mogli hanno chiesto che venga "consegnato agli Dei". Nelle vicinanze, Bran Stark e i suoi compagni di viaggio sentono il pianto del neonato. Vengono catturati dagli ammutinati e Bran viene costretto a confessare la sua identità. Successivamente, un Estraneo viene visto portare via il figlio di Craster e depositarlo su un altare fatto di ghiaccio. Nel momento in cui un altro Estraneo tocca la fronte del bambino, gli occhi del piccolo diventano blu.

Produzione

Scrittura

In cerca di un colpevole (in originale:Oathkeeper) è stato scritto da Bryan Cogman basandosi sulle opere originali di George R. R. Martin: Tempesta di Spade, Il Banchetto dei Corvi e da La Danza dei Draghi Nel dettaglio:

Da "Tempesta di spade": Capitolo 57, Daenerys V: Daenerys ordina ai suoi Immacolati di conquistare Meereen introducendosi nella città attraverso le fogne. Capitolo 61, Sansa V: a bordo della nave, Ditocorto ammette di essere responsabile della morte di Joffrey. Quando Sansa gli chiede perché l'avrebbe voluto morto, considerando che i Lannister gli hanno conferito potere e ricchezza, egli risponde di non aver alcun motivo e che si dovrebbe sempre confondere i propri nemici. Capitolo 72, Jaime IX: Jaime affida a Brienne il compito di trovare Sansa Stark e le dona la propria spada di acciaio di Valyria, chiamata "Giuramento".

Da "Il banchetto dei corvi": Capitolo 9, Brienne II: Brienne incontra Podrick Payne che decide di accompagnarla nella sua missione. Capitolo 14, Brienne III: Podrick chiama erroneamente Brienne "Ser" anziché "Mia Lady" facendo così una brutta prima impressione. Capitolo 27, Jaime III: Jaime continua ad allenarsi con un compagno di combattimento molto discreto, sperando di migliorare la propria abilità nel maneggiare la spada con la mano sinistra senza che nessuno scopra del suo addestramento.

Da "La danza dei draghi": Capitolo 4, Bran I: Bran entra nel corpo di Estate e trova le prove che confermano l'ammutinamento dei Guardiani della Notte.

Titolo

La versione originale del titolo si riferisce al nome della spada data in dono a Brienne da Jaime Lannister[4] e al tema del dovere che percorre l'episodio[5] La versione italiana si riferisce invece all'affannata ricerca dell'assassino di re Joffrey Baratheon, per cui vengono incolpati Tyrion Lannister e Sansa Stark, quando, in realtà come viene proprio rivelato nell'episodio, si tratta di un'azione ideata da lady Olenna Tyrell e Petyr Baelish con la complicità di Dontos Hollard e quella involontaria di Sansa.

Casting

In questo episodio fanno il loro debutto Joel Fry nel ruolo di Hizdhar zo Loraq. Durante la puntata Hizdhar viene solo inquadrato più volte, ma non ha battute, né viene presentato ufficialmente da altri personaggi. Debutta inoltre Brenock O'Connor nel ruolo di Olly, un personaggio creato apposta per la serie televisiva che si inserirà nelle vicende dei Guardiani della Notte.

Guest Cast

Accoglienza

Ascolti

In cerca di un colpevole (in originale:Oathkeeper) stabilisce un nuovo record per la serie in quanto ad ascolti con un totale di 6,95 milioni di telespettatori per la premiere[6] [7]

Critica

Come gli altri episodi della stagione, "Oathkeeper" viene acclamato dai critici; sul sito "Rotten Tomatoes" è presente il 97% di recensioni positive su 36. Tutti i recensori sono d'accordo nell'affermare che: "Nonostante sia un episodio dai toni un po’ più smorzati, rimane comunque una puntata solidissima de "Il Trono di Spade", mostrando una regia sicura, scene d'azione potenti e sviluppi della trama intriganti.”[8] Eric Goldman e Roth Cornet di IGN hanno commentato l'episodio definendolo un "elemento di svolta" dato che si distacca dalla saga letteraria più di ogni altro episodio de "Il Trono di Spade"; alcuni dei cambiamenti riguardano le storyline di Bran e Jon, le modalità con cui Daenerys conquista Meereen e le nuove rivelazioni relative a come gli Estranei espandono il proprio esercito. Goldman e Cornet hanno affermato che buona parte dell'episodio dà la sensazione di fare spoiler ai lettori della saga a causa di questi cambiamenti, soprattutto se si pensa che i creatori della serie, essendo a conoscenza del finale cartaceo, potrebbero aver inserito aspetti della storia non ancora rivelati nei libri. Nonostante Goldman e Cornet abbiano indicato che discostarsi in modo significativo dai libri potrebbe essere dannoso per la serie tv, hanno attribuito a "Il Giuramento" il merito di aver aggiunto un elemento di sorpresa e intrigo per tutti i telespettatori[9]. Nel suo articolo per l'A.V. Club, Todd VanDerWerff (che si rivolge al pubblico composto dai lettori della saga) e Erik Adams (che invece si rivolge solo ai telespettatori, all'oscuro dei fatti narrati nella versione cartacea) hanno dato all'episodio una B[10] [11]. VanDerWerff ha commentato le scene tra Jamie e Cersei affermando che: "sembra che vogliano davvero farci credere che ciò che è accaduto la settimana prima non fosse in alcun modo uno stupro"; inoltre si domanda: "se la serie ha intenzione di affrontare la questione o se faranno finta di niente.[12]" Adams fa notare come l'episodio serva da "ponte" tra gli episodi e le storyline già ben avviate, ma anche come si possano trovare anche delle "ricchezze tematiche", come le molteplici storie incentrate sulla ricerca di giustizia[13].


Fonti e note

  1. (#43/404) “Oathkeeper” The Futon Critic. Consultato il 25 Aprile 2014.
  2. Here is your season 4 writers breakdown WinterIsComing.net. February 26, 2014. Consultato il 25 Aprile 2014.
  3. Hibberd, James (16 Luglio 2013).“‘Game of Thrones’ season 4 directors chosen” Entertainment Weekly. Consultato il 25 Aprile 25 2014
  4. Game of Thrones Season 4 Episode 4Crave Online. Consultato il 6 Maggio 2014.
  5. Cole, Jack (28 Aprile 2014). “Game of Thrones Recap: Season 4, Episode 4, ‘Oathkeeper’” Slant. Consulate il 6 Maggio 2014.
  6. Bibel, Sara (April 29, 2014)“Sunday Cable Ratings: ‘Game of Thrones’ Wins Night, NBA Playoffs, ‘Real Housewives of Atlanta’, ‘Mad Men’ & MoreTV by the Numbers. Consultato il 29 Aprile 2014.
  7. Bibel, Sara (April 29, 2014)“Sunday Cable Ratings: ‘Game of Thrones’ Hits Series High In Total Viewers; Solid Start for ‘Last Week Tonight With John Oliver’”TV by the Numbers. Consultato il 28 Aprile 2014.
  8. “Game of Thrones: Season 4: Episode 4Rotten Tomatoes. Consultato il 29 Aprile 2014.
  9. Eric Goldman and Roth Cornet (28 Aprile 2014).“Game of Thrones - The Biggest Change in Oathkeeper” IGN. Consultato il 1 Maggio 2014.
  10. VanDerWerff, Todd (27 Aprile 2014).“Game of Thrones (experts): ‘Oathkeeper’” The A.V. Club. Consultato il 28 Aprile 2014.
  11. Adams, Erik (28 Aprile 2014). “Game of Thrones (newbies): ‘Oathkeeper’”The A.V. Club. Consultato il 28 Aprile 2014.
  12. VanDerWerff, Todd (27 Aprile 2014).“Game of Thrones (experts): ‘Oathkeeper’” The A.V. Club. Consultato il 28 Aprile 2014.
  13. Adams, Erik (28 Aprile 2014). “Game of Thrones (newbies): ‘Oathkeeper’”The A.V. Club. Consultato il 28 Aprile 2014.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti