Jyck

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Jyck

Affiliazione

Casa Lannister

Morto

nel 298 CA sulle Montagne della Luna

Libri

Il trono di spade – Apparizione

Jyck è una guardia della Casa Lannister e uno dei soldati che scortano Tyrion Lannister durante il suo viaggio verso la Barriera. [1]


Indice

Caratteristiche

Tyrion Lannister considera Jyck un bravo spadaccino. [2]


Storia

In quanto servitore di Tyrion, uno dei compiti più comuni di Jyck è quello di cercare prostitute per il suo signore. Talvolta dimentica di dire alle donne che Tyrion è un nano, causando così sorprese poco piacevoli per Tyrion quando le prostitute lo vedono. [3]


Eventi recenti

Il trono di spade

Jyck arriva a Grande Inverno con il corteo reale. Più avanti, insieme a Morrec, fa da scorta a Tyrion Lannister nel suo viaggio verso la Barriera. [1]

È ancora insieme a Tyrion quando incontra lady Catelyn Tully alla Locanda dell'Incrocio: lady Catelyn chiede agli alfieri della Casa Tully presenti nel luogo di aiutarla ad arrestare Tyrion con l'accusa di aver cercato di uccidere il figlio Bran. Gli uomini estraggono subito le loro armi e Jyck cerca di prendere la sua spada, ma Tyrion capisce che lui e le sue guardie non hanno possibilità contro un numero così alto di avversari. Pensa che Jyck sia un bravo spadaccino, ma Morrec non è un soldato e Yoren, in quanto membro dei Guardiani della Notte, non può intervenire. Tyrion pensa che ogni tentativo di resistere si sarebbe tramutato in un massacro e ferma immediatamente Jyck. La spada e il pugnale di Jyck, così come i pugnali di Tyrion e Morrec vengono sequestrati da Bronn, un mercenario che risponde alla richiesta di aiuto di lady Catelyn. Jyck viene preso prigioniero insieme a Tyrion e Morrec. [2]

Lady Catelyn vuole portare Tyrion a Nido dell'Aquila e il gruppo raggiunge le Montagne della Luna. Durante la sua prigionia Jyck è imbronciato e triste. Quando un gruppo di Clan delle Montagne si appresta ad attaccare, Tyrion convince lady Catelyn a slegare lui e i suoi uomini e dar loro delle armi. Ser Rodrik Cassel da a Jyck la sua spada e il fodero. Poco dopo l'inizio dello scontro, Jyck monta su un cavallo senza sella e si lancia nella mischia: viene colpito alla schiena e ucciso mentre attacca un uomo davanti a lui. Dopo la lotta, Bronn prende gli stivali di Jyck, dato che sono migliori dei suoi, e Tyrion prende il suo cavallo. Riflettendo sul risultato dello scontro e sulla carica a cavallo senza sella di Jyck, Tyrion si ritrova a pensare che alla fine fosse in realtà uno stupido. [2]

Più avanti Tyrion ritrova suo padre, lord Tywin Lannister: lord Tywin sottolinea che la cattura di Tyrion ha portato allo scoppio degli scontri nelle Terre dei Fiumi e aggiunge che nessuno può spargere il sangue di un Lannister senza essere punito. Tyrion fa notare che infatti nessuno di quelli che hanno danneggiato un Lannister è rimasto impunito e menziona le morti di Jyck e Morrec proprio in questo contesto. [4]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti