La Strada del Re

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
La Strada del Re
Il Trono di Spade
GoT - Sansa and Lady.jpg
Episodio Stagione 1, Episodio #
Messa in onda 24 aprile 2011 (USA)
11 novembre 2011 (Italia)
Scritto da David Benioff, D.B. Weiss
Diretto da Tim Van Patten
Cronologia episodi (List)
← Precedente Successivo →
"L'inverno sta arrivando" "Lord Snow"

La Strada del Re (in originale: The Kingsroad) è il secondo episodio della prima stagione della serie tv fantasy medievale Il Trono di Spade. Della durata di 56 minuti, va in onda la prima volta il 24 aprile nel 2011 sul canale HBO. In Italia la puntata viene trasmessa per la prima volta l’11 novembre 2011 sul canale satellitare Sky Cinema. L’episodio è scritto da David Benioff e [D.B. Weiss e diretto da Tim Van Patten . Le musiche sono composte da Ramin Djawadi.

La maggior parte delle vicende si svolgono in viaggio: Eddard Stark e le sue figlie accompagnano l'entourage del re ad Approdo del Re per assumere il ruolo di Primo Cavaliere, Tyrion Lannister si unisce a Jon Snow in viaggio vero la Barriera e la giovane Daenerys Targaryen si mette in marcia con il suo nuovo marito diretta alla città Dothraki Vaes Dothrak. Nel frattempo a Grande Inverno, Catelyn Tully veglia sul figlio in coma. Da questo episodio, Vaes Dothrak viene aggiunta alla sigla e Pentos rimossa.


Indice

Trama

Oltre il Mare Stretto

Diretti a Vaes Dothrak con tutto il khalasar, Jorah Mormont confessa al principe Viserys Targaryen di essere stato esiliato per aver venduto dei bracconieri agli schiavisiti. Viserys gli assicura che non sarebbe stato punito se fosse stato lui il re e si dimostra impaziente nei confronti del suo nuovo cognato, khal Drogo, poiché non gli ha ancora concesso l'esercito che gli aveva promesso. Daenerys Targaryen fatica ad abituarsi alla vita nomade del suo popolo adottivo e il suo unico conforto sono le tre uova di drago ricevute come dono di nozze da Illyrio Mopatis. Chiede comunque a Doreah, una delle sue ancelle, di insegnarle come compiacere il suo nuovo marito. La determinazione di Daenerys spinge khal Drogo a trattarla con gentilezza come sua moglie e non come sua schiava.


Nel Nord

Bran Stark è in coma da quando è caduto dalla torre. Dopo aver schiaffeggiato il nipote per essersi rifiutato di fare le condoglianze agli Stark, Tyrion Lannister informa i suoi fratelli che, nonostante l'incidente, Bran sopravviverà, una notizia che fa dispiacere i gemelli Lannister. Le due figlie di Eddard Stark accompagnano il padre nella capitale, mentre Jon Snow segue lo zio Benjen verso la Barriera insieme a Tyrion, curioso di vedere “il confine del mondo”. Prima di partire Jon regala alla sorella Arya una spada. Lady Catelyn è distrutta per l'imminente partenza del marito e veglia costantemente il figlio Bran: chiede a Jon di andarsene quando il ragazzo viene a salutare il bambino e se la prende con Eddard per aver deciso di lasciarla e per aver assecondato le richieste di re Robert Baratheon. Prima che si separino, Jon chiede a Eddard di sua madre e il lord gli promette che ne parleranno la prossima volta che si vedranno. A Grande Inverno scoppia un incendio e, nel caos che segue, un assassino cerca di uccidere Bran, che viene salvato dall'intervento di Catelyn e del suo metalupo, che sgozza l'aggressore. Il tentato omicidio fa aumentare i sospetti di Catelyn che, dopo aver trovato un capello biondo all'interno della torre da cui è caduto Bran, capisce che i Lannister sono in qualche modo coinvolti. Dopo essersi confidata con i suoi consiglieri più stretti, il figlio Robb, Maestro Luwin, il maestro d'armi Rodrik Cassel, e il protetto di suo marito Theon Greyjoy, Catelyn decide di andare ad Approdo del Re in incognito insieme a Rodrik Cassel per avvertire Eddard.


Alla Locanda dell'Incrocio

Diretti ad Approdo del Re, l'entourage del re si ferma in una locanda per riposare. Mentre il principe Joffrey Baratheon e la sua nuova promessa sposa Sansa Stark passeggiano lungo il fiume, incontrano Arya Stark intenta a duellare con dei legni con il garzone del macellaio. Joffrey deride il ragazzo ed estrae la spada per sfidarlo a duello, col pretesto di punirlo per aver colpito accidentalmente Arya, una nobile. Mentre Joffrey assapora il dolore e la paura del ragazzo, Arya lo colpisce e permette al suo amico di fuggire. Infuriato, il principe si rivolta verso di lei e sta per colpirla con la sua spada, quando viene morso al polso dal metalupo Nymeria. Arya prende la spada e la getta nel fiume prima di fuggire nella foresta, dove caccia Nymeria e si nasconde fino a quando fa buio. Dopo l'accaduto, Joffrey mente davanti a tutta la corte e accusa il ragazzo, Arya e il metalupo di averlo attaccato. Decisa a non perdere il favore del suo promesso rivelando a tutti la menzogna, Sansa dice di non ricordarsi nulla. Stufo di quell'inutile battibecco, Robert Baratheon se la prende con il figlio per essersi fatto disarmare da una ragazzina e dichiara che i padri si occuperanno di punire i rispettivi figli, poi dice ai presenti di andarsene. Robert, però, cede alla richiesta della moglie di uccidere un metalupo: poiché Nymeria è fuggita, sarà Lady, la lupa di Sansa, a essere sacrificata. Eddard non riesce a far cambiare idea al re decide di uccidere il metalupo di persona. Dopo aver ucciso Lady, Eddard incontra la guardia del corpo di Joffrey, Sandor Clegane, che ha rincorso e ucciso il garzone del macellaio e sta riportando il cadavere insanguinato al principe.

Nel Nord, Bran si risveglia dal coma.


Produzione

Scrittura

Scritto dai creatori dello show David Benioff e D.B.Weiss, l'episodio comprende i capitoli 9, 10, da 12 a 17 e parte del 23 de Il trono di spade (Tyrion I, Jon II, Eddard II, Tyrion II, Catelyn III, Sansa I,Eddard III, Bran III, Daenerys III). Gli eventi narrati sono molto fedeli al libro. Ci sono comunque alcune modifiche nella presentazione, come l'assenza di ser Barristan Selmy e di Renly Baratheon o la conversazione tra Eddard Stark e Robert Baratheon che non avviene a colazione, ma a cavallo. Alcune scene sono state create per la serie, tra cui un dialogo tra Catelyn Tully e Cersei Lannister vicino al letto dove riposa Bran Stark, quando la regina ricorda la morte di uno dei suoi figli da neonato, e il dialogo tra Jaime Lannister e Jon Snow prima della partenza di quest'ultimo per la Barriera.


Casting

In questo episodio appare per la prima volta Roxanne McKee, guest star fissa della serie, famosa per il ruolo di Louise Summers nella soap opera britannica di Channel 4 Hollyoaks. Roxanne è stata scelta tra un gran numero di candidate per interpretare Doreah, una schiava ancella di Daenerys Targaryen.[1] Fa inoltre il suo debutto anche il musicista britannico Wilko Johnson nel ruolo di Ilyn Payne: il boia muto della casa reale è il primo ruolo di attore per Wilko.[2]


Guest cast


Titolo

Sia nella versione originale che in quella italiana il titolo è il nome della strada principale dei Sette Regni, che collega la Barriera ad Approdo del Re, la capitale, lungo la quale avvengono quasi tutti gli eventi narrati nell'episodio.


Location delle riprese

Le riprese principali di questo episodio sono state effettuate allo studio The Paint Hall. Le scene ambientate alla Locanda dell'Incrocio sono invece state girate alla Redhall Estate a Ballcarry (Irlanda del Nord), nei primi giorni di settembre 2010.[3]


I metalupi

L'episodio contiene numerose scene durante le quali appaiono i metalupi che interagiscono con i personaggi principali, una questione che ha aggiunto numerose difficoltà di realizzazione. Per sostituire la specie estinta, il team di produzione aveva pensato di lavorare con dei veri lupi, ma le leggi di sicurezza del Regno Unito e il fatto che gli animali avrebbero dovuto lavorare con dei bambini, ha impedito che questa soluzione venisse adottata. Sono stati dunque scelti dei cani di razza Northern Inuit per la loro somiglianza ai lupi.[4] Lavorare con i cani è stato difficile: Sean Bean (Eddard Stark) ha raccontato che nella scena in cui doveva uccidere Lady, l'animale era troppo spaventato per rimanere fermo e cercava di scappare, costringendo la troupe a ripetere più volte la scena fino a quando il cane non si è sentito a suo agio, impiegando quasi tre ore per realizzare una ripresa che avrebbe richiesto pochi minuti.[5] Anche Sophie Turner (Sansa Stark) ha avuto difficoltà a girare con Lady: il cane, il cui vero nome è Zunni, è stato poi adottato proprio da Sophie e dalla sua famiglia al termine delle riprese.[6]


Accoglienza

Ascolti

Negli Stati Uniti il secondo episodio ha registrato lo stesso numero di telespettatori del primo (2,2 milioni), con un incremento di 0,7 milioni alla prima replica, un dato simile a quello della settimana precedente. Sono cifre comunque positive, considerando che l'episodio è andato in onda per la prima volta il giorno di Pasqua.[7] In Italia la prima visione su Sky ha attirato più di 358 mila spettatori, [8] e 656 spettatori (2,60% share) alla prima messa in onda in chiaro. [9]


Critica

Le reazioni della critica sono state soprattutto positive, nonostante nel paragonarlo al primo episodio alcuni critici sono in disaccordo tra loro. James Hibberd di Entertainment Weekly ha detto che questo episodio è stato migliore del precedente[10], mentre Maureen Ryan di TV Squad ha attribuito a La Strada del Re il punteggio più basso tra i primi sei episodi.[11] Alan Sepiwall di Hitflix l'ha definito un episodio di transizione e quindi “non così eccitante come la première o alcuni episodi successivi”.[12] Secondo Maureen Ryan la serie non era coesa dal punto di vista tematico e, nonostante avesse dei momenti d'impatto, “mancava di una scintilla”.[13] A Cultural Learning, Myles McNutt ha ammesso che dover muovere tutti i pezzi al loro posto fa sembrare l'episodio un diario di viaggio, ma ha sostenuto che la mancanza di coesione fosse voluta, poiché ha aiutato a enfatizzare la separazione degli Stark e le diverse motivazioni e sorti che attendono i protagonisti.[14]

Fonti e note

  1. Martin, George R.R.. "You Guys Are Scary Good". Not a Blog. http://grrm.livejournal.com/168457.html. Retrieved May 4, 2011. 
  2. "Ilyn Payne cast". winter-is-coming.net. http://winter-is-coming.net/2010/09/ilyn-payne-cast/. Retrieved May 4, 2011. 
  3. "A Few Brief Production Notes". Westeros.org. http://www.westeros.org/GoT/News/Entry/4456//features/faq/. Retrieved May 13, 2011. 
  4. Wolf, Alissa. "Dog Breed Profile: ‘Game of Thrones’ Canine Stars". Pet Shops Guide. http://petshops.about.com/od/PetBreedingGuide/p/Dog-Breed-Game-of-Thrones.htm. Retrieved May 12, 2011. 
  5. "Throne of blood for Lord Sean". The Sun. http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/showbiz/tv/3532625/Game-of-Thrones-drama-comes-to-British-TV-with-gruesome-reputation.html. Retrieved May 12, 2011. 
  6. Martin, George R.R.. "They're Not Siblings...d". Not a Blog. http://grrm.livejournal.com/194551.html?thread=11944695. Retrieved May 12, 2011. 
  7. Hibberd, James. "'Game of Thrones' ratings steady for second episode". Entertainment Weekly. http://insidetv.ew.com/2011/04/26/game-of-thrones-ratings-for-second-episode/. Retrieved May 30, 2011. 
  8. http://www.davidemaggio.it/archives/488 ... o-di-spade
  9. http://www.davidemaggio.it/archives/748 ... aggio-2013
  10. Hibberd, James. "'Game of Thrones' recap: Sex, Lies and Direwolves". Entertainment Weekly. http://tvrecaps.ew.com/recap/game-of-thrones-second-episode/. Retrieved May 30, 2011. 
  11. Ryan, Maureen. "Review: With 'Game of Thrones,' HBO Attempts to Live the Fantasy". TV Squad. http://www.tvsquad.com/2011/04/13/game-of-thrones-hbo-attempts-fantasy-review/. Retrieved May 30, 2011. 
  12. Sepiwall, Alan. "Review: 'Game of Thrones' - 'The Kingsroad: Lie down with dogs". HitFix. http://www.hitfix.com/blogs/whats-alan-watching/posts/game-of-thrones-the-kings-road-lie-down-with-dogs/. Retrieved May 30, 2011. 
  13. Ryan, Maureen. "'Game of Thrones' Season 1, Episode 2 Recap". TV Squad. http://www.tvsquad.com/2011/04/24/game-of-thrones-season-1-episode-2-recap/. Retrieved May 30, 2011. 
  14. McNutt, Myles. "Game of Thrones – “The Kingsroad”". Cultural Learnings. http://cultural-learnings.com/2011/04/24/game-of-thrones-the-kingsroad/#more-6986. Retrieved May 30, 2011. 


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti