La danza dei draghi-Capitolo 60

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Il Pretendente Respinto (Quentyn III) 
La danza dei draghi
Copertina12.jpg
PDVIl Pretendente Respinto (Quentyn III)
LuogoMeereen
Cronologia dei capitoli (Tutti)


Il Cavaliere Rifiutato (Barristan II)  ← Il Pretendente Respinto (Quentyn III)   → Il Grifone Risorto (Griff II)  


Non disposto a tornare a Dorne senza aver completato la missione affidatagli dal padre, il principe Quentyn Martell escogita un ultimo, disperato piano da realizzare con l’aiuto della Compagnia del Vento.


Indice


Sinossi

Gerris Drinkwater fa ritorno alla Grande Piramide di Meereen dopo essersi recato in una bettola per consegnare un messaggio di Quentyn ai mercenari della Compagnia del Vento. Gerris ricorda a Quentyn che sono ancora in tempo ad andarsene e ad imbarcarsi su di una nave diretta in Occidente come consigliato loro da Ser Barristan il Valoroso. Il principe dorniano si dimostra però intenzionato a portare a termine la sua missione.[1] Se tornerà a Dorne senza Daenerys, deluderà il padre e si guadagnerà il disprezzo della sorella e delle Serpi delle Sabbie. Inoltre, Maestro Kedry e due suoi amici e fedeli compagni[2] hanno perso la vita accompagnandolo in Oriente: una sua fuga priverebbe di senso le loro morti. Se lo desiderano, Gerris e Archibald possono partire anche subito, ma lui deve restare e fare tutto quel che la sua famiglia si aspetta da lui. Archibald dichiara allora che lui e Gerris non lo abbandoneranno.

La notte seguente, Denzo D'han, il poeta guerriero della Compagnia del Vento, si reca dai dorniani riferendo loro che il Principe Straccione ha acconsentito ad incontrarli l’indomani. Devono recarsi al mercato delle spezie, bussare due volte ad una porta con sopra dipinto un loto viola e dunque dire la parola “libertà”. Nel giorno stabilito, Quentyn e i suoi amici lasciano la Grande Piramide un’ora prima del tramonto. Lungo il cammino, Gerris tenta nuovamente di dissuadere il suo principe dal folle intento, ribadendo quanto sia rischiosa la loro permanenza a Meereen ora che Daenerys è dispersa e quanto poco ci si possa fidare dei mercenari. Ma Quentyn rimane irremovibile e osserva che nelle sue vene scorre sangue di drago[3]: riuscirà nell’ardua impresa.

Trovato l’ingresso del Loto Viola, Quentyn bussa due volta come raccomandatogli e pronuncia la parola d’ordine, venendo ammesso nell’edificio, una bettola fetida, assieme ai suoi compagni. Zahrina, la tenutaria, mostra ai dorniani come raggiungere i mercenari e i tre scendono una scala stretta e contorta che li porta in uno scantinato illuminato dalla sola luce di una candela. Il Principe Straccione siede ad un tavolo e nella stanza ci sono anche Caggo, Meris la Bella e Denzo D'han. Il principe Quentyn siede con il comandante della compagnia libera, scusandosi innanzitutto della diserzione sua e dei suoi compagni[4], necessaria per arrivare alla Regina dei Draghi. Il giovane rivela poi di aver bisogno delle spade mercenarie della Compagnia del Vento per un suo proposito. Il principe pentoshi gli fa notare che lui e i suoi due compagni hanno già stipulato un contratto con lui, mostrando poi di essere degli spergiuri e dei voltagabbana, ma Quentyn insiste sottolineando che l’armistizio tra Yunkai e Meereen significa niente assedi né saccheggi; molto presto, il contratto fra il Principe Straccione e Yunkai verrà meno e il comandante dovrà cercarsi una nuova fonte di guadagno. Quentyn è disposto a dargli il doppio di chiunque altro, ha la sua parola d’onore. Il Principe Straccione chiede allora perché mai abbia bisogno dell’aiuto dei suoi uomini e il ragazzo risponde che intende rubare un drago. Per un drago, il doppio non è sufficiente, dice il comandante mercenario. Quentyn offre il triplo, ma il principe vuole nientemeno che Pentos.


Lista dei personaggi

Apparsi


Menzionati


Luoghi e termini menzionati


Citazioni

Sono le vite degli uomini ad avere un senso, non le loro morti.
Gerris Drinkwater a Quentyn Martell.



Note

  1. Ovvero concludere un’alleanza con Daenerys Targaryen, suggellata da una proposta di matrimonio.
  2. Si tratta di Cletus Yronwood e Willam Wells.
  3. I Martell hanno sangue Targaryen grazie alle nozze tra Maron Martell e Daenerys Targaryen, filgia di Aegon IV. Quentyn può far risalire le sue origini proprio alla discendenza della prima Daenerys.
  4. A Volantis, Quentyn e i suoi compagni si sono arruolati nella Compagnia del Vento al fine di raggiungere la Baia degli Schiavisti via nave. Giunti qui, hanno disertato passando nelle file dei Corvi della Tempesta, cosa che li ha portati dritti da Daenerys Targaryen.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti