Lago Profondo

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
La mappa del Nord con l'ubicazione di Lago Profondo.

Lago Profondo è un castello in disuso situato lungo la Barriera e di proprietà dei Guardiani della Notte, che l'hanno abbandonato anni orsono in mancanza di uomini per difenderlo. Ad est dell'edificio si erge un altro fortilizio, Porta della Regina, mentre ad ovest, a circa sette miglia di distanza, si trova il Forte della Notte.[1]


Indice


Storia

Il castello sorge nel punto in cui la Barriera curva seguendo la sponda di un incantevole lago dalle acque verdi (da qui il nome di "Lago Profondo"). È stato eretto durante il regno di Jaehaerys I Targaryen, su sollecitazione della sorella e moglie del sovrano, Alysanne Targaryen, che ha convinto i Guardiani della Notte a sostituire il Forte della Notte con una roccaforte più piccola e meno costosa da mantenere. Il denaro per la costruzione è stato donato alla confraternita dalla stessa regina ed i lavori sono stati compiuti da uomini scelti dal di lei marito e dunque inviati al Nord.[2]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Qhorin il Monco propone di riarmare Lago Profondo per intensificare le difese lungo la Barriera.[3]


La danza dei draghi

Il Lord Comandante Jon Snow valuta il proposito di riaprire Radura degli Zibellini o Lago Profondo per ospitarvi i bruti, i quali difenderebbero il castello sotto la guida di Halleck. Nessuno dei due castelli è però tuttora pronto per essere riabitato.[4]

Più tardi, Jon riferisce a Torghen Flint che a Lago Profondo è stata posta una guarnigione, seppur assai scarsa.[5]


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti