Le due spade

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Le due spade
Oberyn&Ellaria.jpg
Episodio Stagione 4, Episodio #
Cronologia episodi (List)
← Precedente Successivo →
"Mhysa
Stagione 3"
"Il leone e la rosa"

Le due spade (in originale: Two Swords) è il primo episodio della quarta stagione della serie tv fantasy medievale Il Trono di Spade. Della durata di 59 minuti, va in onda la prima volta il 6 aprile 2014 sul canale HBO. In Italia la puntata viene trasmessa per la prima volta il 18 aprile 2014. L’episodio è scritto da David Benioff e D.B. Weiss e diretto da D.B. Weiss. Le musiche sono composte da Ramin Djawadi.

Tywin Lannister presiede alla riforgiatura di Ghiaccio, la spada ancestrale degli Stark, in due nuove spade. Il principe Oberyn Martell di Dorne giunge ad Approdo del Re con la sua amante Ellaria Sand per partecipare al matrimonio reale, Tyrion Lannister gli da il benvenuto nella capitale. Al Nord Jon Snow ritorna al Castello Nero. Oltre il Mare Stretto Daenerys Targaryen conduce la sua armata verso Meeren, nonostante sia preoccupata dal crescere irruento e aggressivo dei suoi draghi. Nelle Terre dei Fiumi, Arya, accompagnata da Sandor Clegane “Il Mastino”, reclama la sua spada 'Ago da un vecchio amico.

Indice

Trama

Ad Approdo del Re

Tywin Lannister presiede alla riforgiatura di Ghiaccio, la spada ancestrale degli Stark, in due nuove spade. Una la dona a suo figlio Jaime, il quale è stato nominato nuovo Lord Comandante della Guardia Reale, speranzoso di poter imparare a utilizzare la spada con la mano sinistra. Tywin ricorda a Jaime che dovrebbe dimettersi dalla Guardia Reale per recarsi a Castel Granito e governare in sua vece, ma egli rifiuta. Tywin infine, lo ripudia per la sua insolenza ed Jaime se ne va. Fuori dalle mura cittadine, [Tyrion Lannister|Tyrion]], il suo scudiero Podrick e il mercenario, oramai divenuto cavaliere, Bronn attendono l'arrivo del principe Doran Martell e del suo seguito. Tuttavia viene informato che solo il suo fratello minore Oberyn, presiederà al suo posto. Già giunto in città Oberyn mutila un soldato Lannister in uno dei lupanari di Lord Baelish. La Vipera Rossa rivela di essere in città solo per vendicarsi della morte di sua sorella Elia e dei suoi due figli, ella infatti era la moglie del principe Rhaegar Targaryen, erede di successione al trono prima che Robert Baratheon lo uccidesse e prima che Tywin Lannister invadesse Approdo del Re. Oberyn brama di uccidere ser Gregor Clegane il quale si dice avesse stuprato Elia durante l'assedio e poi l'avesse fatta a pezzi con la sua spada. Sansa Stark, sconvolta dalla morte del fratello e della madre, si rifiuta di mangiare, nonostante l'insistenza della sua ancella Shae e poi di suo marito, Tyrion. Il Folletto respingerà poi i tentativi di Shae di riguadagnarsi il suo affetto. Tuttavia la loro conversazione è tenuta d'occhio da un'altra ancella di Sansa, la quale svelerà tutto a Cersei

Nel castello, Qyburn monta una mano d'oro massiccio sul moncherino Jaime. Una volta uscito il maestro, egli discute con sua sorella lo stato della loro relazione, prima di essere interrotti dall'ancella di Sansa con le informazioni per la regina. Nel giardino, Lady Olenna Tyrell e sua nipote Margaery Tyrell pianificano il matrimonio reale, prima che Brienne di Tarth chieda alla futura giovane regina di poter parlare con lei della morte di Renly.

Re Joffrey castiga Jaime a causa della sua assenza durante la Battaglia delle Acque Nere, prendendosi gioco della sua età, della mutilazione e della mancanza di riconoscimento dagli altri membri della Guardia Reale. Dopo di che Brienne tenta di convincere Jaime a fare fede al suo giuramento di riportare indietro le ragazze Stark, egli tuttavia risponde che la cosa è impossibile vista la morte di Catelyn Stark e il matrimonio di Sansa con Tyrion. Nel frattempo Sansa mentre lascia il Parco degli Dèi incontra Dontos Hollard, il giullare di corte, ex-cavaliere. Egli la ringrazia per aver salvato la sua vita al compleanno di Joffrey e le dona una collana di sua madre come pegno.

Al Nord

In attesa degli ordini da Mance Rayder, Ygritte discute con Tormund Veleno dei giganti sulla loro prossima mossa, prima di essere interrotti da Styr e dal suo gruppo di Thenn. Al Castello Nero, Jon Snow viene convocato da Ser Allister Thorne, ser Janos Slynt e Maestro Aemon. Egli ammette di aver ucciso Qhorin il Monco, di aver giaciuto con Ygritte, e rivela I piani dei bruti che è venuto a sapere. Slynt lo condanna a morte per tradimento e Thorne, da vice Lord Comandante dei Guardiani della Notte, concorda. Tuttavia Maestro Aemon riesce a salvarlo in extremis.

Oltre il Mare Stretto

Daenerys Targaryen interrompe una gioco tra Daario Naharis e Verme Grigio, nel frattempo continua a condurre il suo esercito alle porte di Meeren, l'ultima delle grandi città schiaviste. Sulla strada Daario, prova ad essere romantico con la regina e la informa che se davvero spera di governare su quel territorio, dovrà imparare di più sui costumi degli schiavi che vuole liberare. Il proseguimento viene interrotto dalla scoperta di 173 cadaveri di bambini schiavi crocifissi, uno per ogni miglio verso la città. Daenerys ordina di permetterle di guardare in faccia ognuno di loro prima di seppellirli.

Nelle Terre dei Fiumi

Il Mastino dice ad Arya Stark che vuole riscattarla da sua zia Lysa nella Valle di Arryn. Prima di proseguire si imbattono in una taverna con diversi Uomini della Montagna nella quale Arya riconosce Polliver, l'uomo che rubò la sua spada Ago. La ragazza fa per entrare e viene fermata dal Mastino. Tuttavia vengono scoperti, e entrano. Nonostante diversi soldati temano Sandor, Polliver conversa con lui e Arya, i due poi per insultarsi ed essere coinvolti in una rissa, nella quale vengono uccisi diversi soldati Lannister. Arya reclama Ago da Polliver e lo uccide con la stessa freddezza con cui lui ha ucciso Lommy. Dopo di che I due vanno via rubando un pony e un cavallo. L'inquadratura si sposta dal paesaggio delle Terre dei Fiumi alle nere e desolate Montagne.

Produzione

Scrittura

“Le due spade” è stato scritto dai creatori e produttori esecutivi David Benioff e D.B. Weiss, ed è basato sui libri “Lo scontro dei re” di George R.R. Martin, di cui l'episodio include I capitoli Sansa II e Sansa VIII, e “Tempesta di spade” di cui vengono inclusi I capitoli Jaime VII, Tyrion V, Tyrion IV, Jon VI, Jon IX, Daenerys V, e Arya XIII, nel dettaglio:

  • Lo scontro dei re
    • Sansa VIII: Sansa incontra Dontos nel Parco degli Dei. Egli le dona una collana e le chiede di indossarla al matrimonio di Joffrey e Margaery.
  • Tempesta di spade
    • Tyrion V: Tyrion da il benvenuto ai Dorniani nella Strada del Re. Oberyn Martell racconta la storia di sua sorella Elia e della sua morte per mano di Gregor Clegane
    • Daenerys V: Daenerys e il suo esercito trovano I bambini schiavi crocefissi ogni miglio tra Yunkai e Meeren.
    • Tyrion VII: Tyrion prova a consolare Sansa dopo le Nozze Rosse
    • Jaime VII: Dopo il ritorno di Jaime ad Approdo del Re, Tywin gli dona una spada di Acciaio di Valyria forgiata da quella appartenuta a Ned Stark, Ghiaccio. Inoltre rifiuta di abbandonare il suo posto da Lord Comandante per tornare a Castel Granito
    • Jaime VIII:Jaime sfoglia il Libro dei Confratelli nella Torre delle Spade Bianche.
    • Jon IX: Jon viene condotto al cospetto di Janos Slynt e Allister Thorne per provare la sua innocenza.
    • Arya XIII: Arya e Sandor combattono contro Polliver e gli altri soldati Lannister alla taverna.

L'episodio è stato diretto dal team di scrittura stesso, nonostante ciò per attenersi alle regole del Directors Guild of America solo Weiss è stato citato nella regia. Il team aveva già co-diretto l'episodio Il cammino del supplizio, nel quale solo Benioff venne citato.

Titolo

Il titolo fa riferimento alle due spade della casa Stark, Ghiaccio e Ago, le quali simboleggiano dei veri e propri cimeli di famiglia da generazioni. Con la prima Tywin, fondendola, intende porre fine all'eredità e alla successione degli Stark. Invece più avanti, quando Arya ritrova la sua spada Ago tramite Polliver, rinasce la capacità della famiglia di farsi valere nel mondo attraverso di lei.

Casting

Da questo episodio Gwendoline Christie (Brienne di Tarth) e Kristofer Hivju (Tormund Veleno dei giganti) sono stati confermati come membri fissi, inoltre vengono introdotti nuovi attori come Pedro Pascal (Oberyn Martell) e Indira Varma (Ellaria Sand), mentre Michiel Huisman prende il posto di Ed Skrein per il ruolo di Daario Naharis. Owen Teale (Alliser Thorne), Dominic Carter (Janos Slynt) e Tony Way (Ser Dontos Hollard) riprendono parte nel cast dopo diversi anni di assenza. (Teale dalla prima, Carter e Way dalla seconda).

Guest star


Accoglienza

Ascolti

“Le due spade” batte il record di audience dell' intera serie di Game of Thrones, rimasto fisso dal sesto episodio della terza stagione, infatti la premiere è stata vista da 6.64 milioni di persone, tale numero è salito fino a 8.2 milioni di spettatori totali. Questo traguardo rappresenta anche il rating più alto per la stessa HBO dalla la fine della serie “I Soprano”. In Inghilterra l'episodio è stato in cima ai più visti per una settimana su Sky Atlantic, con 1.21 milioni di spettatori.

Critica

La puntata ottiene il 97% di recensioni positive, secondo Rotten Tomatoes.

Matt Fowler la recensisce con un voto di 8.5 su 10 su IGN e a tal proposito scrive che “Le due spade” è stato un solido inizio per la nuova stagione, nonostante non nasconda ila preoccupazione che secondo lui la serie, dopo le Nozze Rosse, potrebbe divagare molto di più di quanto la gente possa aspettarsi. Due recensori di A.V Club scrovono due opinioni diverse in base a lettori e non-lettori. La prima, scritta da Todd VanDerWerff, da all'episodio A-, mentre d'altra parte Erik Adams da un B+ da parte dei non lettori. Anche Myles McNutt del Cultural Lernings,da una recensione positiva, individuando la scena finale di Arya e Sandor come la sequenza meglio riuscita.

Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti