Meereen

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Meereen
Meereen.jpg

Posizione

Continente Orientale, Baia degli Schiavisti

Governo

Regina Daenerys Targaryen
Grandi Padroni (precedentemente)

Cultura

Basata sulle tradizioni dell’antica Ghis

Religione

varie religioni

Meereen è la città più grande e più a nord delle città schiaviste della Baia degli Schiavisti. E’ governata dai Grandi Padroni, le principali famiglie schiaviste di Meereen, e i suoi abitanti più ricchi vivono in piramidi. [1]

Indice

Storia

Il rame si trova in abbondanza nelle colline Ghiscari, ma non è così pregiato quanto il bronzo. I cedri che una volta crescevano in abbondanza lungo le coste sono ora spariti, grazie alla distruzione causata dal fuoco di drago quando Ghis dichiara guerra a Valyria. Dopo la scomparsa degli alberi, il terreno, cotto dalla luce solare, scompare in una nuvola rossa. Secondo Galazza Galare è stato questo a far diventare Meereen una città di schiavi che, senza di essi, ha ben poco da offrire. [2]

Quando Hizdahr zo Loraq cerca di convincere Daenerys a sposarlo, le parla del futuro di Meereen. Nonostante quello che dice sembri invitante agli occhi della ragazza, è difficile che quelle prospettive si rivelino reali:

Prima del tuo arrivo, Meereen stava morendo. I nostri governanti erano vecchi con il cazzo avvizzito e vecchie le cui fiche raggrinzite erano asciutte come la polvere. Sedevano in cima alle piramidi a sorseggiare vino di albicocche e a parlare delle glorie dell’antico impero mentre i secoli scorrevano uno dopo l’altro e i mattoni della loro stessa città si sbriciolavano. Tradizione e prudenza avevano una stretta di ferro su di noi, finché tu non sei arrivata a risvegliarci con il fuoco e con il sangue. Una nuova epoca è iniziata e nuove cose sono possibili. Sposami, Daenerys.

[3]

La città

Meereen è tanto grande quanto Astapor e Yunkai messe insieme. E’ fatta di mattoni colorati. [4] Le strade sono larghe e le fosse per i combattimenti sono rosse. [5] Al centro della città vi è una piramide gigantesca chiamata la Grande Piramide. Le mura di Meereen sono alte, tempestate di bationi e con alte torri a ogni angolo. Al fianco delle mura nord, scorre il fiume Skahazadhan, che attraversa anche la città. Il muro ovest è affiancato dalla spiaggia, e lungo tutte le mura sorgono teste di arpie con la bocca aperta usate per gettare olio sugli eventuali invasori. Meereen raccoglie acqua da pozzi situati lungo il fiume Skahazadhan, che entra in città regolato da un complesso sistema di fognature. [4]

  • La Grande Piramide è alta 800 piedi, e sulla sua cima sorge una torre con una grande arpia di bronzo. Ci sono altre piramidi nella città ma nessuna è alta tanto quanto quella. [4] Daenerys si stabilisce lì dopo aver conquistato la città, sistemandosi nei piani più alti.
  • Il Tempio delle Grazie è una struttura con il tetto formato da una serie di cupole. Lì vi risiedono le Grazie, sacerdotesse di Meereen, divise in gruppi con colori diversi a seconda delle loro specialità. Si trova ad ovest della Grande Piramide. [1]
  • Le fosse per i combattimenti sono arene circolari fatte di mattoni colorati. La più grande e stravagante è la Fossa di Daznak.


Famiglie schiaviste di Meereen

Meereen nella serie tv

A Meereen sono presenti una serie di famiglie schiaviste che risiedono nelle stanze della piramide. Più importante è la famiglia, più grande è la stanza.

Schiavitù

Meereen è famosa per la tratta degli schiavi. Gli schiavi vengono utilizzati in tutti i campi: come guardie, come combattenti nelle fosse, come divertimento. Bambini e bambine sotto i 10 anni di età vengono spesso usati nei bordelli. [6] A Meereen, agi schiavi vengono tagliati i testicoli, facendo di loro degli eunuchi, diverso da quanto avviene a Astapor dove viene rimosso loro anche il pene. [7] Quando Daenerys prende la città, abolisce la schiavitù. Tuttavia questa pratica rimane nelle colline dei dintorni nelle abitazioni delle famiglie più ricche. [1]

I Figli Dell’Arpia

I Figli dell’Arpia sono un gruppo di guerrieri che cercano di sabotare il governo di Daenerys. Nessuno sa chi sia il loro misterioso capo, l’Arpia. Alcuni credono che si tratti di Hizdahr zo Loraq, altri pensano invece che non abbiano un leader. [1]

Eventi Recenti

Il Trono di Spade

Ser Jorah Mormont suggerisce a Khal Drogo di guidare il suo esercito verso Meereen, che ha recentemente sofferto una pestilenza. [6]

Tempesta di spade

Il Grande Maestro di Meereen brucia tutta la terra intorno alla città quando viene a sapere dell’arrivo di Daenerys Targaryen. La città viene presto messa sotto assedio e viene presa facendo passare l’esercito attraverso le fognature e distruggendo poi il cancello est.[4] Dopo aver saputo di come la sua politica stia fallendo ad Astapor, Daenrys decide di rimanere a Meereen e imparare a governare. [5]

La Danza dei Draghi

Le navi che commerciavano con Meereen in arrivo dal Continente Occidentale e le Città Libere si sono fermate da quando Daenerys ha preso la città.[8] Nonostante molti dei signori di Meereen abbiano accettato di essere governati dalla giovane Targaryen, un gruppo detto i Figli dell’Arpia complottano nell’ombra uccidendo piccoli gruppi di Uomini Liberi o di Immacolati non appena cala la notte.

L’esercito di Yunkai circonda la città. Il concilio di Meereen prende il comando dopo che Daenerys lascia la Fossa di Daznak in groppa a Drogon. Riuniti con ser Barristan Selmy cercano un modo per contrastare l’esercito yunkai.

Citazioni

Ti sei fermata ad Astapor per comprare un esercito, non per iniziare una guerra. Risparmia le tue spade e le tue picche per i Sette Regni, mia regina. Lascia Meereen ai meereenesi e mettini in marcia verso occidente, verso la città libera di Pentos.
Jorah Mormont

[4]

Da Qarth partì una bambina, tanto sperduta quanto incantevole. Temevo salpasse verso la rovina. Ora la ritrovo sul trono di un’antica città, circondata da un possente esercito affiorato come dai sogni.
Xaro Xhoan Daxos

[2]

Non farai di Meereen un posto ricco e pacifico. Porterai solo distruzione, come hai portato ad Astapor.


Capitoli che si svolgono a Meereen


Note e Riferimenti


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti