Mercenario

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Mercenari)

Un mercenario è un soldato che, al posto di essere membro ufficiale di un esercito, accetta incarichi temporanei e combatte per una remunerazione monetaria. Ci sono tipi diversi di mercenari: i termini per indicare coloro che "vendono la spada" (sellsword) e i "cavalieri liberi" (free rider) hanno un significato spregiativo nel Continente Occidentale. Si dice che i primi non siano leali, mentre i secondi non abbiano disciplina. Le parole "sellsword", "free rider" e "sellsail" nella versione italiana sono state tutte tradotte con "mercenario", senza fare distinzione.


Indice

Tipi di mercenari

Mercenari di fanteria

I cosiddetti "mercenari che vendono la spada" offrono i propri servizi al migliore offerente. Il loro stile di vita è inevitabilmente pieno di violenza e sforzo fisico. Molti di questi mercenari sono organizzati in compagnie, alcune delle quali molto disciplinate (come la Compagnia Dorata), mentre altre non sono nient'altro che un gruppo di fuorilegge alla ricerca di bottino (è il caso dei Bravi Camerati). I Secondi Figli e i Corvi della Tempesta sono invece a metà fra questi due estremi.[1] Molti dei loro membri tendono a essere soldati professionisti, poiché quella del mercenario è una professione che un uomo tende a scegliere dopo aver combattuto di persona diverse battaglie.[2]

Le Città Libere hanno fatto, nei secoli, uso smodato di mercenari per combattere le loro guerre infinite nelle Stepstones e nelle Terre Contese. Per questo motivo, ci sono più mercenari nel Continente Orientale rispetto al Continente Occidentale. Molti dei mercenari del Continente Orientale sono organizzati in compagnie di lunga data, chiamate anche "compagnie libere".[2]


Compagnie mercenarie più conosciute


Mercenari di cavalleria

"Cavaliere libero" è un termine ampio che talvolta indica un mercenario a cavallo, ma più spesso è utilizzato per riferirsi ad altri guerrieri a cavallo che non fanno parte dell'esercito di un lord o che non sono soldati regolarmente arruolati. Alcuni sono cavalieri erranti ed esperti soldati, mentre altri sono reclute inesperte e non addestrate o ragazzi di campagna che non sanno dove altro andare. Molti di loro non combattono per un compenso, ma piuttosto per il bottino o nella speranza di essere presi a servizio da un lord o da un cavaliere. Altri cavalieri, invece, combattono semplicemente per sopravvivere: quando la guerra colpisce i villaggi, i rifugiati che non riescono a scappare nella città più vicina o che non diventano fuorilegge, possono sellare il proprio cavallo (se sono così fortunati da possederne uno) e diventare cavalieri per avere maggiori possibilità di mangiare. Qualunque sia la loro origine, questi cavalieri sono utilizzati soprattutto come esploratori, staffette, per cercare cibo o come cavalleria leggera.[2]


Marinai mercenari

Coloro che "vendono la vela" ("sellsail") sono marinai mercenari che partecipano a battaglie navali sotto pagamento. Quando non sono sotto contratto, queste persone sono di solito pirati o contrabbandieri.


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Durante la Guerra dei Cinque Re, lord Tywin Lannister assolda i Bravi Camerati, una compagnia mercenaria di fuorilegge dall'infausta reputazione.[3] I Bravi Camerati, guidati da Vargo Hoat, tradiscono poi i Lannister schierandosi con lord Roose Bolton, alfiere di re Robb Stark.[4]

Stannis Baratheon si affida alla flotta di Salladhor Saan, un famigerato pirata amico di Davos Seaworth, nella sua campagna militare e soprattutto nella Battaglia delle Acque Nere.[5]


Tempesta di spade

Nel tentativo di difendersi dall'avanzata di Daenerys Targaryen, la città di Yunkai assolda alcune compagnie mercenarie.[6] I Corvi della Tempesta e i Secondi Figli seguono poi Daenerys nella conquista di Meereen.[7]

Quando lord Roose Bolton lascia Harrenhal, i membri dei Bravi Camerati capiscono che non sono in grado di difendersi da un'eventuale vendetta da parte dei Lannister, così lasciano Harrenhal sparpagliandosi in tutto il Continente Occidentale e sciogliendo, di fatto, la compagnia.[8]


La danza dei draghi

Stufo di un pagamento che non arriva, Salladhor Saan decide di abbandonare la causa di Stannis Baratheon.[9]

In seguito alla conquista di Meereen da parte di Daenerys Targaryen, che distrugge il mercato degli schiavi a livello mondiale, i Saggi Padroni di Yunkai assoldano numerose compagnie mercenarie per sconfiggere la regina dei draghi. Tra queste vi sono la Compagnia del Vento, la Compagnia del Gatto e le Lunghe Lance.[10] La Compagnia Dorata, invece, che ha da poco rescisso il contratto con la città di Myr[11], sembra temporeggiare nei pressi di Volantis sull'offerta di Yunkai.[12]

Mentre i Corvi della Tempesta rimangono sempre fedeli a Daenerys, i Secondi Figli passano dalla parte di Yunkai quando il loro capitano, Ben Plumm, scopre che la ragazza non è più in grado di controllare i draghi.[13] Poco prima del Secondo Assedio di Meereen, però, la Compagnia del Vento passa dalla parte di Daenerys, così come i Secondi Figli, la cui alleanza con Yunkai era solo una farsa.[14]

La Compagnia Dorata invece approda nel Continente Occidentale e comincia a conquistare i territori nelle Terre della Tempesta, sotto la guida di un ragazzo che si proclama essere Aegon Targaryen, figlio del defunto principe Rhaegar Targaryen.[15]


Citazioni

I mercenari leali sono rari quanto le puttane vergini.
Cersei Lannister[16]


Esistono mercenari vecchi ed esistono mercenari coraggiosi, ma non esistono vecchi mercenari coraggiosi.
Ben Plumm[7]


Qualsiasi cosa i loro padri o i loro nonni fossero stati nel continente occidentale prima dell'esilio, gli uomini della Compagnia Dorata adesso erano dei mercenari. Ed era meglio non fidarsi di nessun mercenario.
Pensieri di Jon Connington[12]



Fonti e note

  1. So Spake Martin: Military Questions, June 21, 2001
  2. 2,0 2,1 2,2 So Spake Martin: Mercenaries, May 13, 2000
  3. Lo scontro dei re, Capitolo 30, Arya.
  4. Lo scontro dei re, Capitolo 47, Arya.
  5. Lo scontro dei re, Capitolo 58, Davos.
  6. Tempesta di spade, Capitolo 42, Daenerys.
  7. 7,0 7,1 Tempesta di spade, Capitolo 57, Daenerys.
  8. Tempesta di spade, Capitolo 62, Jaime.
  9. La danza dei draghi, Capitolo 10, Jon.
  10. La danza dei draghi, Capitolo 6, L'Uomo del Mercante (Quentyn I).
  11. Il banchetto dei corvi, Capitolo 17, Cersei.
  12. 12,0 12,1 La danza dei draghi, Capitolo 25, La Compagnia del Vento (Quentyn II).
  13. La danza dei draghi, Capitolo 36, Daenerys.
  14. The Winds of Winter, Tyrion II
  15. La danza dei draghi, Capitolo 61, Il Grifone Risorto (Griff II).
  16. Lo scontro dei re, Capitolo 57, Sansa.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti