Mordane

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
FaithStar.png
Mordane
FaithStar.png
Ryan Barger Septa Mordane.JPG
Mordane (by R. Barger)

Titolo

Septa

Affiliazione

Casa Stark

Morta

nel 298 CA ad Approdo del Re

Libri

Il trono di spade – appare
Lo scontro dei re - menzionata
Tempesta di spade - menzionata

Serie tv

Stagione 1

Interpretata da

Susan Brown

Septa Mordane (Susan Brown) nella serie tv

Septa Mordane è la septa in servizio a Grande Inverno: è la tutrice delle figlie di lord Eddard Stark, Sansa e Arya.[1] Le accompagna anche ad Approdo del Re, dove viene poi uccisa nel massacro dei servitori della Casa Stark.


Indice

Aspetto e carattere

Mordane ha il volto ossuto, gli occhi piccoli, la bocca sottile e quasi senza labbra. Ha l'abitudine di inamidare le sue gonne.[2] Nonostante sia severa, è una brava donna e ha molto a cuore sia Sansa che Arya.


Storia

Mordane è una septa del Culto dei Sette Dèi e presta servizio come tutrice delle ragazze Stark a Grande Inverno. I suoi compiti principali comprendono insegnare alle due ragazze il galateo e trasformarle in vere e proprie nobildonne. Pensa che Sansa sia un'ottima studentessa, mentre gli scherzi e l'atteggiamento ribelle di Arya la esasperano.


Eventi recenti

Il trono di spade

Mordane presiede alla lezione di cucito con la principessa Myrcella Baratheon, quando Arya Stark si arrabbia e fa una figuraccia in presenza della principessa.[2]

Quando Eddard Stark riceve l'incarico di Primo Cavaliere del Re, Mordane fa parte dell'entourage che lo accompagna verso sud, ad Approdo del Re, per curare le due ragazze. Accompagna poi Sansa Stark e Jeyne Poole al Torneo del Primo Cavaliere e approva la compostezza di Sansa durante gli eventi sanguinosi della giostra, anche se è costretta a riaccompagnare Jeyne nei suoi appartamenti quando la ragazza rimane sconvolta dalla morte di ser Hugh.[3]

Mordane viene uccisa insieme alla maggior parte dei servitori della Casa Stark dopo l'arresto di lord Eddard per tradimento. La sua testa viene poi infilzata su una picca sui bastioni della Fortezza Rossa.[4]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti