Norren (Casa Mooton)

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Norren

Titolo

Maestro

Affiliazione

Casa Mooton
I Neri (1°)
I Verdi (2°)

Data di nascita

108 CA[1]

Libri

La principessa e la regina – Menzionato

Norren è un maestro in servizio presso Lord Manfryd Mooton di Maidenpool durante la guerra civile chiamata Danza dei Draghi. È l’estensore delle Cronache di Maidenpool.[2]


Storia

Vedi anche: Danza dei Draghi (guerra)

Il principe Daemon Targaryen e la sua amante, Nettles, sono stanziati a Maidenpool. Il ventiduenne Maestro Norren riceve una lettera dalla regina Rhaenyra Targaryen, moglie di Daemon, la quale, indignata dal voltafaccia dei Due Traditori e gelosa di Nettles, ordina che Lord Manfryd uccida la ragazzina, a patto, però, che non venga fatto alcun male al principe. Appreso il contenuto del messaggio, Lord Manfryd non sa come agire per non infrangere le sacre leggi dell’ospitalità, in quanto Daemon e Nettles sono al momento sotto il suo tetto. L'Arcimaestro Gyldayn riporta un significativo scambio di battute fra signore e maestro:


Lord Manfryd: Quanto vorrei non averla mai ricevuta, questa lettera...

Maestro Norren: Forse, è proprio così.[2]


Norren informa Daemon e Nettles del messaggio di Rhaenyra, sostenendo che nessun altro a parte lui nel castello è a conoscenza della lettera. Daemon lo ringrazia del suo servizio, definendolo un cattivo maestro, ma un brav’uomo. Il mattino seguente, il principe e la sua amante si separano.[2]

Norren si reca dunque da Lord Manfryd, chiedendogli di levargli la catena da maestro, legargli le mani e consegnarlo alla regina con l’accusa di tradimento per aver permesso a Nettles di fuggire. Lord Mooton si limita a ribadire:


Tieni la tua catena. Qui siamo tutti traditori.[2]


Calata la notte, Manfryd fa riporre gli stendardi di Rhaenyra e innalzare quelli con il drago dorato di re Aegon II Targaryen.[2]


Fonti

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti