Olenna Redwyne

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Olenna Tyrell)
House Redwyne2.png
Olenna Redwyne
House Tyrell.PNG
Olenna.jpg
Lady Olenna by Elia Fernandez©

Alias

Regina di spine

Titoli

Matriarca di Casa Tyrell

Affiliazione

Casa Redwyne
Casa Tyrell

Cultura

Altopiano

Coniuge

Lord Luthor Tyrell (defunto)

Libri

Lo scontro dei re – menzionata
Tempesta di spade – appare
Il banchetto dei corvi – appare

Serie TV

Stagione 3
Stagione 4
Stagione 5

Interpretata da

Diana Rigg

Olenna Redwyne è la vedova di lord Luthor Tyrell e madre di Lord Mace Tyrell. A causa della sua lingua tagliente, è conosciuta come la Regina di Spine.

Indice

Aspetto e carattere

Lady Olenna è anziana e rugosa, ha i capelli bianchi ed è molto bassa. Le sue mani sono soffici e chiazzate, con dita lunghe e scheletriche[1]. Ha il tipico alito acido delle persone anziane e ha perso tutti i denti [2]. È più vecchia di lord Hoster Tully. Olenna cammina appoggiandosi a un bastone[3] e dice di essere quasi sorda[1], ma questi comportamenti potrebbero solo essere delle finte per dimostrarsi più fragile di quello che è in realtà. [4]

Raramente Olenna si astiene dall’esprimere una sua opinione. Viene descritta come un’anziana donna rugosa e furba, dallo spirito perfido e la lingua tagliente, che le ha fatto guadagnare il soprannome “Regina di Spine”. Secondo sua nipote Margaery, non è per nulla paziente. [1] Nonostante si prenda spesso gioco di molti membri della famiglia[1] [2], Olenna sembra essere una devota sostenitrice degli interessi della Casa Tyrell [4][5].

Storia

Da giovane, Olenna era promessa al principe Daeron Targaryen, il quale ha però rotto il fidanzamento.[6] A Sansa Stark, la donna mente dicendo di esser stata lei a non desiderare l'unione, vista la follia latente che ha contraddistinto diversi Targaryen nel corso della Storia. A Olenna piaceva molto suo marito, lord Luthor Tyrell, dato che era cortese e bravo a letto, ma lo considera anche uno stupido. Si dispiace di non aver potuto picchiare più spesso il figlio Mace da bambino, perché da adulto fosse più incline ad ascoltare i suoi consigli. Olenna ha due guardie del corpo, i gemelli Erryk e Arryk, che chiama spesso “Sinistro e Destro” perché non riesce a distinguerli.[1]

Eventi recenti

Lo scontro dei re

Dianna Rigg nel ruolo di Lady Olenna
Lady Olenna e Margaery Tyrell ascoltano le confessioni di Sansa Stark by Mustamirri©

Dopo la morte di Renly Baratheon, Petyr Baelish viene inviato ad Alto Giardino per discutere i termini di un’alleanza tra Casa Lannister e Casa Tyrell: nell’accordo è compreso il matrimonio tra re Joffrey Baratheon e la vedova di Renly, Margaery Tyrell [7]. Durante l’incontro lady Olenna fa domande mirate sulla natura di Joffrey e Ditocorto non fa che elogiare il giovane sovrano, anche se incarica in segreto alcuni membri del suo seguito di diffondere pettegolezzi inquietanti su Joffrey tra i servitori di Alto Giardino, generando così dei dubbi sulla verità contenuta nelle sue dichiarazioni[4].


Tempesta di spade

Lady Olenna arriva ad Approdo del Re per assistere al matrimonio della nipote Margaery con re Joffrey. Giorni prima della cerimonia, le donne della Casa Tyrell organizzano una cena a cui invitano Sansa Stark; in questa occasione, Olenna tempesta la giovane Stark di domande sulla vera natura di Joffrey: si rifiuta di ascoltare le risposte evasive e le mezze verità e riesce alla fine a convincere Sansa, che racconta di quanto il giovane sovrano sia crudele e di tutte le volte che l’ha fatta picchiare. Per evitare che le confessioni di Sansa vengano ascoltate da orecchie indiscrete, Olenna ordina al suo giullare Blocco di burro di cantare a voce alta. [1]

Lady Olenna esprime anche una feroce critica sul modo in cui suo figlio, lord Mace Tyrell sta partecipando al gioco di poteri del Continente Occidentale, lasciando Sansa molto sorpresa:

“In verità, perfino la nostra pretesa su Alto Giardino fa acqua, proprio come quei furbastri dei Florent continuano a latrare. Che importanza ha? chiederai tu. È certo che non ha nessuna importanza, tranne che per i fessi come mio figlio. La sola idea di vedere un giorno il culo di suo nipote sul Trono di Spade fa gonfiare Mace come... Ecco, com'è che si chiama quel coso? Margaery, tu sei in gamba, sii gentile, di' alla tua povera nonna mezza rincitrullita il nome di quel pesce balordo delle Isole dell’Estate che quando lo tocchi si gonfia come una palla dieci volte la sua stazza.»
«Lo chiamano pesce-palla, nonna.»
«Certo lo chiamano così. Gli abitanti delle isole dell'Estate non hanno la benché minima immaginazione. In verità, è questo pesce-palla che mio figlio dovrebbe adottare come suo emblema. Potrebbe mettergli sopra una corona, come hanno fatto i Baratheon con il loro cervo. Se davvero vuoi saperlo, Sansa, avremmo dovuto tenerci ben lontani da questa sanguinaria follia. Solo che, una volta che una vacca l’hai munta, non c’è modo di rimetterle il latte nella mammella. Dopo che il lord-pesce-palla ha messo la corona sul cranio di Renly, ci siamo ritrovati nell’inguacchio fino alle ginocchia, per cui siamo stati costretti a giocarcela.”
[1]


Olenna complotta con Margaery per far sposare Sansa a suo nipote Willas, erede di Alto Giardino, senza che lord Mace lo venga a sapere. [1] Sansa, però, rivela il piano a Dontos Hollard [8] che, probabilmente, riporta la notizia a Petyr Baelish. Ditocorto manda a monte il piano di Olenna riferendo tutto a lord Tywin Lannister, che fa sposare in fretta Sansa a suo figlio, Tyrion Lannister [8][9].

Olenna, a sua volta, ostacola il piano di lord Tywin che prevede il matrimonio di Cersei Lannister e Willas, così da assicurare ai Lannister il controllo sull’Altopiano. Lord Mace Tyrell era inizialmente intenzionato ad accettare l’offerta, ma Olenna si accanisce sul figlio e lo convince a cambiare idea, sostenendo che Cersei è troppo vecchia e consumata per Willas. Lord Tywin scopre la verità sul rifiuto grazie a Varys e lo racconta a Tyrion, ordinandogli però di non rivelare nulla a Cersei e di comportarsi piuttosto come se l’offerta di matrimonio non fosse mai stata presentata. [10]

Olenna sembra condividere l’odio che tutti i Tyrell provano nei confronti della Casa Martell. Durante un brutto litigio nella corte della Fortezza Rossa, Olenna definisce Ellaria Sand, concubina di Oberyn Martell, “la baldracca del serpente”. [11]

Olenna è presente al matrimonio reale che si tiene nel Grande Tempio di Baelor. Nella processione nuziale dopo la cerimonia viene accompagnata fuori dal tempio da ser Kevan Lannister. Prima del banchetto, Olenna si avvicina a Sansa per porgerle le condoglianze per la morte del fratello e della madre: in quel momento, l'anziana sistema la retina per capelli di Sansa, dono che la ragazza ha ricevuto da Dontos e che ha promesso di indossare al matrimonio del sovrano. Più tardi, Olenna fa un’osservazione maligna sulla quantità di volte in cui Le Piogge di Castamere è stata suonata durante il banchetto. Quando re Joffrey Baratheon inizia a soffocare, Olenna chiama aiuto. Dopo la morte di Joffrey, consola Margaery sconvolta. [3][12]

Quando rivela il suo coinvolgimento nella morte di Joffrey, Petyr Baelish fa capire a Sansa che è stata Olenna ad avvelenare il re, con l’aiuto dello stesso Ditocorto e delle persone che lo servono, specialmente Dontos. Ricorda a Sansa di quando Olenna le ha sistemato la retina dei capelli, facendole intuire che è stato in quel momento che l’anziana ha preso una delle pietre nere (in realtà una forma cristallizzata dello Strangolatore) che ha poi usato per avvelenare Joffrey. Ditocorto pensa che Olenna abbia ucciso il giovane re per risparmiare alla nipote Margaery le crudeltà subite da Sansa e per evitare che il nipote Loras, dal carattere impulsivo, commettesse un regicidio nel caso in cui, servendo nella Guardia Reale, fosse stato testimone dei maltrattamenti del re ai danni della sorella. Ditocorto racconta anche di come ha diffuso chiacchiere inquietanti sul conto di Joffrey quando si trovava ad Alto Giardino, incoraggiando così lady Olenna a riempire Sansa di domande durante il loro primo incontro. Secondo Petyr, Olenna sapeva che lord Mace sognava di far diventare la figlia regina e per questo avevano bisogno di un re, ma non necessariamente di Joffrey, dato che Margaery poteva anche sposare il fratello del defunto sovrano, Tommen [4].

Il banchetto dei corvi

Lady Olenna by Wouter Bruneel©

Lady Olenna partecipa alla veglia funebre di lord Tywin Lannister con la sua famiglia. In questa occasione Cersei informa lord Mace Tyrell di non aver nominato lord Garth Tyrell, zio di Mace, come Mastro del Conio, bensì di aver affidato l’incarico a lord Gyles Rosby, nonostante Tywin Lannister avesse promesso questa posizione ai Tyrell. Quando lord Mace cerca di protestare, Olenna placa la tensione, ma non perde occasione di fare commenti inappropriati nei confronti sia di lord Garth che di lord Gyles. Fa anche un’allusione alla puzza che emana il corpo di lord Tywin facendo infuriare Cersei. Quando la regina suggerisce a Olenna di tornare ad Alto Giardino, l’anziana risponde che non avrebbe lasciato Approdo del Re fino al matrimonio di Margaery e Tommen. Dice che stava discutendo una data per la cerimonia con lord Tywin poco prima che morisse, e propone a Cersei di riprendere l’argomento a breve. [2]

Durante le discussioni sulla cerimonia, Olenna si rivela un’abile negoziatrice: insiste affinché Margaery e Tommen si sposino subito, richiesta che Cersei non vuole accettare,[13] e rifiuta la proposta della regina, ovvero che al momento dello scambio dei voti, Tommen vesta la giovane sposa con i colori dei Lannister al posto di quelli dei Baratheon. [5] Olenna si fa garante della verginità della nipote[14] e chiede inoltre che la coppia condivida il letto già da subito dopo il matrimonio, ma Cersei, inorridita, rifiuta. Olenna, comunque, insiste affinché i due passino insieme almeno la prima notte di nozze, poiché in caso contrario avrebbe significato cattiva sorte per la coppia. Cersei cede su questo punto, ma poi si pente e ordina al fratello Jaime di accertarsi che non succeda nulla tra Margaery e Tommen quella notte. [5]

Durante il banchetto nuziale, Olenna si lamenta scherzosamente del fatto che nessuno canti Le Piogge di Castamere. Il sorriso maligno della regina di Spine ricorda a Cersei, sempre più sospettosa nei confronti dei Tyrell, Maggy la Rana, anche se le due donne non si assomigliano per nulla. Più tardi è Olenna, insieme a pochi altri, a proporre di concludere il banchetto e mandare a letto i due giovani sovrani. [5]

Il giorno dopo la cerimonia, Olenna torna ad Alto Giardino con il nipote Garlan e la nuora, Alerie Hightower. [5]

Dopo la fuga di Tyrion, Qyburn informa Cersei che negli alloggi del carceriere scomparso insieme a Tyrion, Rugen (che in realtà è Varys), è stata trovata una moneta d’oro risalente al periodo di Casa Gardener [2]. Cersei scopre anche, grazie a Taena Merrywheather, che Olenna ha un grande forziere pieno di oro risalente a prima della Guerra di conquista nella sua carrozza. Nel caso in cui dei mercanti sprovveduti la offendessero, Olenna li paga con le monete d’oro dell’Altopiano, che pesano solo la metà dei draghi dorati attuali[15]. Queste due informazioni spingono Cersei a sospettare il coinvolgimento dei Tyrell sia nella fuga di Tyrion che nell’assassinio di Tywin[16].


Famiglia


 
 
 
 
Runceford
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Redwyne sconosciuto
 
 
 
Olenna
 
Luthor Tyrell
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Paxter
 
Mina Tyrell
 
 
 
 
 
Mace Tyrell
 
Alerie Hightower
 
Janna Tyrell
 
Jon Fossoway
 
 
 
Desmond
 
Denyse Hightower
 
Mathis Rowan
 
Bethany
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Horas "Orrore"
 
Hobber "Fetore"
 
Desmera
 
Willas Tyrell
 
Garlan Tyrell
 
Leonette Fossoway
 
Loras Tyrell
 
Margaery Tyrell
 
Denys
 


Citazioni di Olenna

“In verità tutti gli uomini sono dei buffoni, ma quelli con il berretto a sonagli sono più divertenti di quelli con la corona.”
Lady Olenna a Sansa Stark [1]


“Ci sono fin troppi marameo in questo reame, se proprio vuoi la mia opinione, bambina. Tutti questi re farebbero meglio a deporre le spade e ascoltare un po’ di più le loro mamme.”
Lady Olenna a Sansa Stark [1]


“Oh, zitta, Alerie. Evita un tono simile con me. E non chiamarmi madre. Se fossi stata io a portarti in questo mondo, sono certa che me ne ricorderei. Sono da biasimare soltanto per tuo marito, il fesso lord di Alto Giardino.”
Lady Olenna a Alerie Hightower [1]


“Alla fine, la notte scende per tutti noi, e per alcuni scende anche troppo presto. E di questo, tu ne sai molto più di tanti altri, povera bambina. Hai già avuto la tua messe di dolore, lo so. Siamo spiacenti per le tue perdite.”
Lady Olenna a Sansa Stark [1]


“Spero proprio che ci canti Le Piogge di Castamere. È già passata un’ora dall’ultima volta che l’abbiamo sentita, per cui mi sono dimenticata come fa.”
Lady Olenna durante le Nozze Viola. [3]


Citazioni su Olenna

Sansa: “La regina di Spine è chiamata. Non è forse così?”

Loras: “È così. Ma sarà meglio che non usi quell’appellativo davanti a lei, a meno che tu non voglia che una di quelle spine ti punga.”

Ser Loras Tyrell a Sansa Stark [1]


”Tyrion stava iniziando a chiedersi se lord Luthor Tyrell non fosse caduto intenzionalmente giù da quella scogliera.”
Tyrion Lannister [3]


“Invece la vecchia non è affatto noiosa, bisogna ammettere. Un’orribile megera, certo non così fragile come finge di essere.”
Petyr Baelish a Sansa Stark [4]


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti