Orfana

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Orfana
Niña Abandonada HBO.jpg

Alias

L'orfana

Affiliazione

Uomini senza Volto

Cultura

Braavos

Nata

nel 263 CA o 264 CA

Libri

Il banchetto dei corvi - Appare
La danza dei draghi - Appare

Interpretata da

Faye Marsay

L'orfana è una sacerdotessa del Dio dai Mille Volti nella Casa del Bianco e del Nero. Non dice il suo nome. Indossa una tunica con un cappuccio bicolore, nero a destra e bianco a sinistra. Sembra essere una ragazzina, quando in realtà ha 36 anni.[1]


Indice

Aspetto

L'orfana è una ragazza pallida e di bassa statura, con il viso scavato e grandi occhi scuri.[2]


Storia

L'orfana è l'unica figlia di un'antica famiglia nobile, erede di suo padre. Sua madre è invece morta quando lei era piccola e, quando ha 6 anni, il padre si risposa: la matrigna la tratta bene finché non mette al mondo una bambina. A quel punto la donna vuole che l'orfana muoia, così sarà sua figlia a ereditare la fortuna del padre. La matrigna si rivolge al Dio dai Mille Volti, ma non può sostenere il sacrificio che le vene richiesto e cerca quindi di avvelenare l'orfana senza successo. Quando il guaritore nella Casa delle Mani Rosse dice all'uomo cosa ha cercato di fare la moglie, il padre dell'orfana dona due terzi della sua ricchezza e l'orfana al Dio dai Mille Volti affinché la moglie riceva il dono del dio (la morte). Le sue preghiere vengono ascoltate e l'orfana arriva alla Casa del Bianco e del Nero per servire.[3]

Ha l'aspetto di una bambina perché lavora con i veleni.[1]


Eventi recenti

Il banchetto dei corvi

L'orfana viene incaricata di insegnare ad Arya Stark la lingua di Braavos e come mentire e a sua volta Arya deve insegnarle la Lingua Comune del Continente Occidentale. Per allenarsi, fanno il gioco delle menzogne.[1] Quando Arya ritorna alla Casa del Bianco e del Nero aiuta l'orfana a preparare i veleni mentre quella le spiega le diverse tipologie. Una notte, l'orfana porta ad Arya il latte caldo che l'Uomo Gentile ha richiesto: la mattina successiva Arya si sveglia e scopre di essere cieca.[3]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti