Otto Hightower

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Hightower.png
Otto Hightower
House Hightower.png
Ser Otto.jpg
Ser Otto – by Enife

Titolo

Ser
Primo Cavaliere del Re

Affiliazione

Casa Hightower
I Verdi

Data e luogo di morte

130 CA, Approdo del Re

Libri

The Rogue Prince – Menzionato
La principessa e la regina – Menzionato
Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato
Tempesta di spade – Menzionato

Ser Otto Hightower è un cavaliere della Casa Hightower. Serve come Primo Cavaliere di ben tre re, sebbene due di essi lo licenzino in diverse occasioni.[1] È il fratello minore di Lord Hightower[2] e lo zio di Lord Ormund Hightower.[3] Tra i suoi figli si ricordano Alicent Hightower, seconda moglie e regina consorte di re Viserys I Targaryen, e Ser Gwayne Hightower, vicecomandante delle Cappe Dorate.[4]


Indice


Carattere

Uomo a detta di tutti assai acculturato, Otto rivela un’indole altera, schietta e autoritaria.[2]


Storia

Primi anni di servizio

Ser Otto è rinomato per la sua cultura ed è proprio per le sue molte conoscenze che viene nominato Primo Cavaliere del Re. Tuttavia, gli eventi successivi dimostrano che, per svolgere simile officio, il sapere non basta. Otto serve durante il regno di Jaehaerys I, Viserys I ed Aegon II Targaryen, mantenendo la carica in maniera discontinua.

Otto comincia a prestar servizio alla morte del principe Baelon Targaryen, Primo Cavaliere del padre Jaehaerys I. Il Vecchio Re è devastato dalla perdita del suo erede e della sua amata moglie, la regina Alysanne Targaryen, venuta a mancare poco prima. La salute del sovrano inizia a peggiorare ed egli è presto costretto a letto. Mentre Otto amministra efficacemente il regno in sua vece, negli ultimi due suoi anni di vita, Lady Alicent Hightower si prende cura del re sofferente.[2]

Otto continua a servire come Primo Cavaliere del successore di Jaehaerys, Viserys I Targaryen, il quale prende sua figlia Alicent come seconda moglie. Nel 109 CA, Otto è licenziato dal suo incarico per aver assillato il re con la richiesta di rendere i figli di Alicent i legittimi eredi al Trono di Spade al posto della principessa Rhaenyra Targaryen. Lasciata la corte, Ser Otto fa ritorno a Vecchia Città. Nella capitale resta però il "Partito della Regina", (i verdi), un gruppo di potenti lord fedeli alla regina Alicent, i quali s’impegnano a difendere i diritti dei di lei discendenti.[2]

Nel 120 CA, Otto torna a servire come Primo Cavaliere in seguito alla morte di Lyonel Strong. Quando lo stesso Viserys muore, nell’anno 129 CA, Otto riveste un ruolo fondamentale nell’incoronazione del maggiore dei suoi nipoti come re Aegon II. L’atto è una netta violazione delle ultime volontà di Viserys I, il quale ha chiaramente indicato Rhaenyra come sua erede in linea diretta. Il seme della guerra civile è dunque gettato.[5]


La Danza dei Draghi

Vedi anche: Danza dei Draghi (guerra)

I neri, il partito contrapposto ai verdi, ha fra i suoi membri più prominenti il principe Daemon Targaryen, un eccellente guerriero, il quale, nel corso di precedenti scorribande, si è creato diversi nemici, primo dei quali Ser Otto. Il Primo Cavaliere cerca l’appoggio del Regno delle Tre Figlie, i cui rappresentanti sono avversari del principe. L’intervento della flotta delle Città Libere si rivela decisivo in quanto pone fine al blocco navale dei Velaryon nella Battaglia del Condotto.[4]

Nel frattempo, però, Aegon II ha cominciato a trovare i metodi di Ser Otto fin troppo diplomatici per i suoi gusti. Quando il principe Daemon cattura Harrenhal e molte grandi casate si schierano dalla parte dei neri, il re perde definitivamente la pazienza e lo sostituisce con Ser Criston Cole, il Lord Comandante della Guardia Reale, senza dar retta alle suppliche della madre, la regina Alicent Hightower. Ironicamente, è proprio in seguito a tale destituzione che gli sforzi di Ser Otto portano i loro frutti.[4]

Come da lui stesso previsto, Otto è il primo ad essere giustiziato per alto tradimento dalla regina Rhaenyra Targaryen quando questa prende la capitale nell’anno 130 CA.[4]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Hightower
sconosciuto
 
Moglie
sconosciuta
 
 
 
 
 
Moglie
sconosciuta
 
Otto
 
Bryndon
 
Hobert
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ormund
 
Moglie
sconosciuta
 
 
 
Figlio/i
sconosciuto/i
 
Alicent
 
Viserys I
Targaryen
 
Gwayne
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Figli
sconosciuti
 
 
 
Aegon II
Targaryen
 
Helaena
Targaryen
 
Aemond
Targaryen
 
Daeron
Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jaehaerys
Targaryen
 
Jaehaera
Targaryen
 
Maelor
Targaryen


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti