Pirati

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

I pirati o corsari sono predoni che compiono furti o altri atti criminali in mare aperto, in prossimità di spiagge o su grandi corsi d'acqua dolce come il fiume Rhoyne. Sebbene razzie e incursioni siano tipiche della cultura degli Uomini di Ferro, questi ultimi non si considerano pirati, dai quali si ritengono diversi. Tale distinzione sembra operata anche dagli altri abitanti del Continente Occidentale, che tendono a distinguere uomini di ferro e pirati, sebbene abbiano abitudini simili.


Indice

Eventi recenti

Lo scontro dei re

Stannis Baratheon, con l'aiuto di Davos Seaworth, assolda i pirati Morosh di Myr e Salladhor Saan di Lys, principe del Mare Stretto, affinché gli fornisca la flotta necessaria ad affrontare le forze del Trono di Spade.[1] Le navi di Salladhor partecipano alla Battaglia delle Acque Nere, riuscendo a portare in salvo molti superstiti.[2]


Tempesta di spade

Salladhor Saan ha l'ordine di di intercettare tutte le navi mercantili che attraversano la baia e imporre loro di pagare una tassa sulle merci.[2]

Ad Astapor, lo schiavista Kraznys mo Nakloz dice a Daenerys Targaryen, intenta a valutare l'acquisto degli Immacolati, che tre giorni prima un re corsaro era interessato a comprare cento di quegli stessi soldati.[3]


Il banchetto dei corvi

La Vento di Cannella, durante il viaggio tra Braavos e Vecchia Città, viene attaccata da pirati a largo delle Stepstones.[4]

Aurane Waters, maestro delle navi del Concilio Ristretto, fugge da Approdo del Re con i nuovi dromoni in seguito all'arresto della regina Cersei Lannister. Il gran maestro Pycelle crede che Aurane abbia intenzione di dirigersi alle Steptones e darsi alla pirateria.[5]


La danza dei draghi

Salladhor Saan abbandona la causa di Stannis Baratheon, stufo di aspettare un pagamento che non arriva, e si dà alla pirateria nelle Stepstones.[6]

Durante il viaggio verso Volantis, l' Allodola, nave su cui viaggia il principe Quentyn Martell in incognito, viene attaccata da pirati a largo delle Terre Contese. L'attacco viene respinto, ma la ciurma perde dodici uomini, tra cui tre dei compagni dello stesso principe.[7]

Scendendo lungo la Rhoyne verso Volantis, la ciurma della Fanciulla Pudica cerca di evitare il più possibile di evitare i pirati del fiume, che si aggirano nella zona del Lago delle Daghe e tra Ar Noy e le Anse Dolenti.[8]

Missandei racconta alla regina Daenerys Targaryen di essere stata rapita da Naath da corsari delle Isole del Basilisco insieme ai suoi fratelli, per poi essere venduta come schiava nelle città della Baia degli Schiavisti.[9] Prima di partire per Meereen, Victarion Greyjoy divide la Flotta di Ferro in tre squadroni e affida a Ralf Stonehouse il gruppo delle navi più veloci per seguire la via dei corsari lungo la costa settentrionale di Sothoryos, una rotta molto pericolosa, che passa anche dalle città delle Isole del Basilisco.[10]

A Braavos, Arya Stark conosce Pynto, un locandiere un tempo famigerato pirata.[11]


The Winds of Winter

Secondo Valena Toland, un nuovo re dei pirati al comando di navi da guerra con tre ponti si è imposto nelle Stepstones e si fa chiamare Lord delle Acque.[12][13] La descrizione corrisponde alle nuove navi costruite per la flotta di re Tommen Baratheon.


I pirati nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco

Basi conosciute


Pirati conosciuti


Pirati storici


Fonti e note

  1. Lo scontro dei re, Prologo.
  2. 2,0 2,1 Tempesta di spade, Capitolo 10, Davos.
  3. Tempesta di spade, Capitolo 23, Daenerys.
  4. Il banchetto dei corvi, Capitolo 35, Samwell.
  5. Il banchetto dei corvi, Capitolo 43, Cersei.
  6. 6,0 6,1 La danza dei draghi, Capitolo 9, Davos.
  7. La danza dei draghi, Capitolo 6, L'Uomo del Mercante (Quentyn I).
  8. 8,0 8,1 8,2 La danza dei draghi, Capitolo 8, Tyrion.
  9. 9,0 9,1 La danza dei draghi, Capitolo 16, Daenerys.
  10. La danza dei draghi, Capitolo 53, Jon.
  11. La danza dei draghi, Capitolo 45, La Fanciulla Cieca (Arya I).
  12. The Winds of Winter
  13. "Lord of the Waters" in lingua originale. Il titolo richiama quello che tradizionalmente appartiene al capo della Casa Velaryon, lord delle Maree ("Lord of the Tides").
  14. La danza dei draghi, Capitolo 5, Tyrion.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti