Protettore del Nord

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

Protettore del Nord è il titolo assegnato alla casata più importante delle Nord dal sovrano dei Sette Regni sin dai tempi della Guerra di Conquista. Il titolo appartiene tradizionalmente alla Casa Stark di Grande Inverno[1], ma dopo la sua apparente estinzione è stato affidato alla Casa Bolton di Forte Terrore.


Indice

Responsabilità

Lo scopo iniziale del Protettore del Nord era probabilmente quello di gestire la minaccia dei bruti e combattere i pirati che si aggiravano nel Mare dei Brividi e nel Mare del Tramonto, oltre ad amministrare il Nord in nome del sovrano. Prima della Guerra di Conquista un compito simile rientrava tra le mansioni del Re del Nord.


Eventi recenti

Il gioco del trono

Dopo la morte di lord Eddard Stark, il Nord si ribella e chiede l'indipendenza, incoronando Robb Stark Re del Nord.[2] Con il ripristino dell'antico titolo, il posto di Protettore del Nord rimane vacante.


Tempesta di spade

Nessuno assume il titolo fino alle Nozze Rosse, dove Robb Stark viene ucciso. Per aver collaborato al tradimento contro il Re del Nord, lord Roose Bolton diventa il nuovo Protettore del Nord per conto di re Tommen Baratheon.[3]


Il banchetto dei corvi

La regina Cersei Lannister si affida completamente a lord Roose Bolton per risolvere i problemi del Nord: l'invasione degli Uomini di Ferro e la minaccia di Stannis Baratheon.[4]


La danza dei draghi

Cacciati definitivamente gli Uomini di Ferro da Moat Cailin, lord Roose Bolton cerca di rinforzare il suo ruolo di Protettore del Nord agli occhi degli abitanti della regione facendo sposare il figlio Ramsay con "Arya Stark".[5][6] Si prepara quindi ad affrontare il suo secondo grande nemico, Stannis Baratheon.[7]


Protettori del Nord conosciuti


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti