Quellon Greyjoy

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Greyjoy coat sigil.png
Quellon Greyjoy
Greyjoy coat sigil.png

Titolo

Lord delle Isole di Ferro
Lord di Pyke

Affiliazione

Casa Greyjoy

Cultura

Uomini di Ferro

Morto

nel 283 CA alla foce del Mander

Coniuge

Lady Stonetree (1°)
Lady Sunderly (2°)
Lady Piper (3°)

Libro/i

Il mondo del ghiaccio e del fuoco - menzionato
Il banchetto dei corvi - menzionato

Quellon Greyjoy è il capo della Casa Greyjoy, lord delle Isole di Ferro e signore di Pyke.

Indice


Aspetto e carattere

Quellon è considerato il più saggio di tutti i re a essersi assiso sul Trono del Mare. Si tratta di un uomo massiccio, alto sei piedi e mezzo, forte come un bue e rapido come un gatto. Pochi osano esprimersi contro di lui, sapendo quanto fosse deciso, ostinato e temibile nella sua ira.


Storia

Da giovane Quellon combatte contro i corsari e gli schiavisti nel Mare dell'Estate e guida un centinaio di navi lunghe durante la Guerra dei Re da Nove Soldi, svolgendo un ruolo cruciale nelle Stepstones. Cerca di rivoluzionare le abitudini delle Isole di Ferro, cercando di integrarle maggiormente con il resto dei Sette Regni: libera schiavi, bandisce le razzie, impone tasse a chi prende mogli di sale, incoraggia i matrimoni con nobili del continente e introduce i maestri nell'arcipelago.

Quellon si sposa tre volte e ha nove figli, di cui solo quattro sopravvivono fino all’età adulta. Dal primo matrimonio, con una donna della Casa Stonetree, nascono Harlon, Quenton e Donel: Quenton e Donel muoiono in culla, mentre Harlon muore a causa del Morbo Grigio da bambino. Come seconda moglie, Quellon sceglie una donna di Casa Sunderly. Da questa unione nascono Balon, Euron, Victarion, Urrigon e Aeron. A eccezione di Urrigon, gli altri sopravvivono fino all’età adulta. Quellon si risposa per la terza volta con una donna di Casa Piper che gli da solo un figlio, Robin. Il suo terzo matrimonio, a differenza dei primi due, viene celebrato secondo le usanze del Culto dei Sette Dèi.

La salute di Quellon è in calo quando scoppia la Ribellione di Robert Baratheon ed è stato solo dopo la Battaglia del Tridente che, spinto dai suoi figli maggiori, decide di intervenire nel conflitto contro i Targaryen. Nonostante l'età avanzata e la crescente infermità, guida di persona cinquanta navi lunghe contro le forze dell'Altopiano, lasciando la maggior parte degli uomini alle isole per difendersi da un eventuale attacco dei Lannister. Quellon muore in mare durante la Battaglia al Mander contro le Isole Scudo e il contributo degli uomini di ferro nella ribellione si rivela un intervento di poca importanza.[1][2] La terza moglie di Quellon muore poco dopo il marito dando alla luce una bambina nata morta.[1]

Dopo la morte di Quellon il titolo di lord passa al figlio maggiore ancora in vita, Balon, che revoca molte riforme introdotte dal padre e punta a seguire l'Antica Via, un desiderio che sfocerà poi nella Ribellione dei Greyjoy durante il regno di re Robert Baratheon.


Citazioni su Quellon

"Lord Quellon non aveva mai fatto ritorno da quel suo ultimo viaggio: il Dio Abissale, nella sua bontà, gli aveva concesso una morte in mare."
Aeron Greyjoy ricorda la sorte di suo padre[1]



Famiglia

Sconosciuto di
Casa Stonetree
 
 
 
Quellon
 
 
 
 
 
Sconosciuto di
Casa Sunderly
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sconosciuto di
Casa Piper
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Balon
 
Alannys
Harlaw
 
Euron
'Occhio di Corvo'
 
Victarion
 
Urrigon
 
Aeron
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Harlon
 
Quenton
 
Donel
 
Rodrik
 
Maron
 
Asha
 
Theon
 
 
 
 
 
 
Robin
 


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti