Rakharo

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Rakharo
Tony Foti Rakharo.JPG
Rakharo © Fantasy Flight Games.

Titolo

Ko
Cavaliere di Sangue di Daenerys Targaryen

Affiliazione

Casa Targaryen

Cultura

Dothraki

Libri

Il trono di spade - Appare
Lo scontro dei re - Appare
Tempesta di spade - Appare
Il banchetto dei corvi - Appare
La Danza dei Draghi – Appare

Interpretato da

Elyes Gabel

Serie TV

Stagione 1
Stagione 2

Rakharo è un cavaliere Dothraki del khas di Daenerys Targaryen di cui ne diventa successivamente cavaliere di sangue. Nelle serie TV è interpretato da Elyes Gabel.

Indice

Aspetto

Rakharo (Elyes Gabel) nella serie tv

Rakharo è più anziano di Jhogo, e ha dei lunghi baffi neri.[1] Nel corso della serie, Rakharo diventa più alto e muscoloso e aggiunge quattro nuove campanelle alla sua treccia come segno delle sue vittorie sul campo di battaglia.[2]

Eventi recenti

Il trono di spade

Rakharo è uno dei quattro guerrieri Dothraki scelti all’interno del khalasar di Khal Drogo per essere il khas di Daenerys Targaryen. Accompagna Daenerys nella sua visita al Mercato Occidentale di Vaes Dothrak, e viene sfidato da Quaro a partecipare a una gara per decretare chi mangi di più.[3]Contribuisce a sventare un attentato a Daenerys per mano di un mercante di vini. [3] Quando Daenerys tenta di guarire Drogo con l’aiuto di Mirri Maz Duur, i suoi Cavalieri di Sangue cercano di fermarla. Uccide Haggo dopo il tentativo di fermare Daenerys. [4] Quando Daenerys nomina Rakharo ko chiedendogli di diventare uno dei suoi Cavalieri di Sangue insieme ad Aggo e Jhogo, gli offre il grande e ricurvo ''arakh'' che ha ricevuto come regalo di nozze. All’inizio è riluttante, ma accetta dopo la nascita dei draghi. [5]

Lo scontro dei re

Durante il loro viaggio attraverso il Deserto Rosso, Rakharo mette in guardia Daenerys sui pericoli del viaggiare lungo il fiume fino ai tre porti della Baia degli Schiavisti, poiché Khal Pono e il suo khalasar si sono diretti li per vendere migliaia di prigionieri al mercato degli schiavi. [6] Mentre il suo khalasar riposa a Vaes Tolorro, dopo aver attraversato il Deserto Rosso, Daenerys manda i suoi tre Cavalieri di Sangue in avanscoperta, ognuno in una direzione diversa. Rakharo si dirige a sud, dove non trova praticamente nulla, eccetto il deserto e il mare. Rahkaro è il primo a tornare e afferma di aver trovato lo scheletro di un drago, tanto grande da permettergli di attraversare a cavallo le sue enormi fauci nere.[6]. Daenerys lo mette al comando di un gruppo di uomini e gli ordina di sollevare le pietre della piazza per vedere se al di sotto poteva crescere qualche pianta.[6] Una volta che il khalasar si sistema a Qarth, Rakharo riceve l’ordine di radunare alcuni uomini e donne ed esplorare la città, in modo da accedere a quei luoghi proibiti agli uomini.[7] Rakharo è di retroguardia durante la visita di Daenerys alla Sala dei mille troni per la convocazione con i Superni e mostra disprezzo davanti agli avvertimenti di Quaithe che invitano Daenerys a lasciare la città. [8] Successivamente accompagna Deanerys alla Casa degli Eterni e aiuta a sconfiggere Pyat Pree, sventando il suo tentativo di uccidere Daenerys. [9] Più tardi, Rakharo riceve il compito di proteggere i draghi e la sua gente mentre Aggo e Jhogo sarebbero andati con Daenerys al porto di Qarth. [10]


Tempesta di spade

Rakharo sorveglia le navi mentre Daenerys discute sull’acquisto degli Immacolati.[11] In qualità di uno dei tre cavalieri di sangue di Daenerys, Rakharo viene spesso convocato al suo fianco per evitare che Jorah Mormont si avvicini troppo quando sono soli. [11] La notte prima del Sacco di Astapor, Daenerys lo vede prepararsi al massacro affilando il suo arakh. Rakharo deve proteggere i lati della carrozza con Jhogo, e durante il giorno della battaglia falcia diversi Padroni e schiavi Astapori con la sua arma. È proprio lui a porre fine alla vita di Grazdan trafiggendogli la bocca con una freccia.[12] Lungo il cammino verso Yunkai, Rakharo e gli altri cavalieri di sangue vengono nominati ko da Daenerys e messi al comando dell’ultima trentina di uomini del suo Khalasar, lasciando che il ruolo di guardia venga preso da Arstan Barbabianca e Belwas il Forte. In seguito Rakharo partecipa alla Battaglia di Yunkai, guidando con successo i guerrieri dothraki in formazione a cuneo verso il centro della schiera nemica.[13] Durante l’assedio di Meereen, Rakharo discute – giungendo quasi alle mani – con Aggo e Jhogo su chi debba combattere contro Oznak zo Pahl, l’eroe di Meereen; Daenerys li ferma all’ultimo momento, definendoli coraggiosi, ma troppo giovani e preziosi per rischiare di perderli. [14] Successivamente egli esprime il suo disappunto sulla decisione di Dany di mandare Belwas il Forte.


Il banchetto dei corvi

Rakharo e gli altri Cavalieri di Sangue continuano a servire la loro Khaleesi.


La danza dei draghi

Rakharo, Aggo e Jhogo, sotto ordine di Daenerys, usano il suo khalasar per sottomettere le zone accanto a Meereen, ponendo fine alla schiavitù. .[15] Dopo il loro ritorno, Daenerys nota che Rakharo è diventato più alto e muscoloso e torreggia su Aggo e Jhogo, ha inoltre aggiunto quattro nuove campanelle alla sua treccia. [2] Sia Irri che Jhiqui ora lo desiderano e discutono su chi lui possa preferire, ma Daenerys ordina loro di smetterla di litigare per il sangue del suo sangue. [2] Sia Rakharo che Aggo sono a comando delle spedizioni di ricerca per trovare Daenerys dopo che quest’ultima scompare a cavallo di Drogon. [16]


Citazioni

Come tu comandi, sangue del mio sangue.


Nella serie TV

Nella seconda stagione della serie tv, Rakharo non ritorna dalla spedizione nella Desolazione Rossa. Il suo cavallo fa ritorno al khalasar di Daenerys con la sua testa mozzata nella sacca della sella, probabilmente è stato ucciso da un altro khal.


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti