Reek

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Heke
Heke TheMico.jpg
Reek © TheMico

Alias

Reek

Affiliazione

Casa Bolton

Cultura

Nord

Morto

nel 299 CA nel Nord

Libri

Lo scontro dei re– Menzionato
Tempesta di Spade – Menzionato
Il banchetto dei corvi – Menzionato

Da non confondere con Ramsay Bolton o Theon Greyjoy, che entrambi utilizzano il nome “Reek” a un certo punto della storia.

Reek è un servo della Casa Bolton, il suo vero nome è Heke.[1] È il servo personale di Ramsay Bolton, da cui non si allontana mai molto: è famoso per la sua crudeltà quasi quanto il suo padrone e sembra praticare la necrofilia.[2] A causa della sua puzza, si dice non faccia mai il bagno.[3]


Indice

Storia

Secondo Roose Bolton, prima che Reek venga dato a Ramsay si fa il bagno tre volte al giorno e porta fiori tra i capelli, ma emana comunque un odore orrendo, essendo nato così.[4][5] Una volta Reek si versa addosso dei profumi rubati dalla stanza della seconda moglie di lord Bolton, Bethany Ryswell, per provare a eliminare il suo odore, ma viene colto sul fatto e frustato: persino il suo sangue ha un cattivo odore, secondo lord Bolton. Ci riprova l'anno successivo, ma questa volta beve un profumo e per poco non muore. Anche se il maestro dà la colpa dell'odore sgradevole a una qualche malattia, Reek è comunque forte e in salute, ma nessuno a Forte Terrore riesce a stargli accanto, neppure i cavalli e per questo dorme nel porcile con i maiali.[4]

Quando la madre di Ramsay si presenta a Forte Terrore e chiede di avere un servitore per aiutarla a crescere il figlio ribelle e selvatico, Roose le affida Reek per scherzo. Ramsay e Reek però diventano inseparabili e Roose si chiede spesso se sia stato Reek a corrompere Ramsay o viceversa. Secondo Roose, Reek non ha mai ricevuto un addestramento per combattere, ma ha fatto da istruttore a Ramsay e ciò spiega lo stile di combattimento feroce ed esageratamente aggressivo di Ramsay.[4]

Reek rimane con Ramsay anche quando il giovane torna a Forte Terrore nel 297 CA e diventa l'erede non ufficiale di Roose Bolton. Da quel momento in avanti i due si guadagnano una fama sinistra nell'intera regione per le loro “battute di caccia” che intraprendono insieme: i due catturano una contadina, poi la liberano e le dicono di correre per salvarsi la vita. La inseguono quindi fino a raggiungerla, con Ramsay che violenta e uccide la ragazza e Reek che poi si approfitta del cadavere ancora caldo. Solo poche ragazze sopravvivono.[2][3][4]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Lady Donella Hornwood arriva a Grande Inverno per la festa del raccolto. In un incontro con ser Rodrik Cassel, Maestro Luwin e Bran Stark la donna dice che Ramsay Snow sta radunando uomini a Forte Terrore e lo interpreta come un segno che Ramsay voglia conquistare le sue terre con la forza. In questo frangente menziona Reek, che tutti credono non si faccia mai il bagno e si dice sia crudele tanto quanto il Bastardo di Bolton. Racconta che i due vanno a caccia insieme, ma “non di cervi”, e allude a storie inverosimili, anche per un Bolton.[3]

Sulla via del ritorno, lady Donella viene rapita da Ramsay e obbligata a sposarlo il giorno stesso, nonostante lui sia abbastanza giovane da sembrare suo figlio. Da quel momento Ramsay si fregia del titolo di lord Hornwood, chiude Donella in una torre, dove la donna muore di fame dopo aver cercato di mangiarsi le dita verso la fine della sua prigionia. Si dice che Reek sia stato complice nel crimine.[3][6]

Ramsay e Reek sono ricercati dagli uomini di ser Rodrik Cassel per il loro crimine contro lady Donella e vengono catturati durane una delle loro “battute di caccia”, nel quale Ramsay violenta e uccide una ragazza. Il cavallo di Reek viene azzoppato durante il lungo inseguimento della ragazza, così quando Ramsay vede gli uomini di ser Rodrik proprio mentre Reek sta violentando il cadavere, capisce che non riusciranno a fuggire entrambi e, nel tentativo di nascondere la sua vera identità, allontana Reek dal cadavere e gli da i suoi vestiti e tutto ciò che lo riconduce a lui, ordinandogli di prendere il cavallo ancora sano e correre a Forte Terrore per chiedere aiuto. Reek, che ha imparato a non discutere gli ordini di Ramsay, obbedisce. Come previsto da Ramsay, gli uomini di ser Rodrik uccidono Reek credendolo il Bastardo di Bolton. La ragazza, prima di morire, se la fa addosso, Ramsay si riempie di escrementi e indossa gli abiti di Reek: quando lo trovano, gli uomini lo scambiano per Reek e lo riportano da ser Rodrik, come prigioniero di Grande Inverno.[2][6]

Quando Theon Greyjoy conquista Grande Inverno, i suoi uomini trovano Ramsay, che ancora si finge Reek, nelle prigioni.[1] Continua a fingere di essere il suo servo e dice di chiamarsi Heke. Theon fa sempre più affidamento su quella miserabile creatura, arrivando persino ad accettare il suo consiglio di fingere le morti di Bran e Rickon Stark. Theon alla fine lo libera, quando “Reek” gli promette di portargli uomini di supporto da Forte Terrore.[7][8] Solo dopo che le forze dei Bolton hanno sconfitto gli assedianti e Ramsay ha ucciso ser Rodrik, rivela la sua vera identità a Theon, poco prima di uccidere quasi tutti gli abitanti di Grande Inverno e dare fuoco al castello.[2]


La danza dei draghi

A Forte Terrore Ramsay, ora ufficialmente erede di Roose Bolton, tiene un prigioniero che tutti conoscono come Reek, quando in realtà si tratta di Theon Greyjoy. La mente di Theon, costretto a mangiare ratti e, a sua volta, mangiato dai ratti, vaga tra le realtà, mentre Ramsay si diverte a usarlo come giocattolo. Theon dubita della sua identità mentre viene torturato e scuoiato vivo, perde molte dita e molti denti. Mentre Ramsay guadagna sempre più potere diventando Ramsay Bolton, il suo piano di vendicarsi di Theon e trovare un sostituto per il compagno che ha perso riesce. Theon perde la sua identità a causa del dolore e delle torture e rimane solo “Reek” che viene poi liberato e mandato in missione.[9]

Leggi la pagina Theon Greyjoy per ulteriori dettagli.


Citazioni su Reek

Ho conosciuto il primo Reek. Puzzava, ma non perché non si lavava, a dire il vero, non ho mai conosciuto una persona più pulita. Faceva il bagno tre volte al giorno e portava fiori nei capelli come una fanciulla. Una volta, quando la mia seconda moglie era ancora in vita, fu sorpreso a rubare profumi dalla sua camera da letto. Ordinai che lo frustassero Per quello, una decina di frustate. Anche il suo sangue aveva un odore sbagliato. L'anno seguente ci riprovò, quella volta bevve il profumo e rischiò di morire avvelenato. Non cambiò niente, il puzzo era connaturato in lui. Una maledizione, diceva a gente. Gli dèi avevano fatto in modo che puzzasse affinché gli uomini sapessero che la sua anima era marcia. Il mio vecchio maestro insisteva che era indice di malattia, anche se il ragazzo era forte come un vitello. Nessuno riusciva a stargli vicino, perciò lui dormiva con i maiali... fino al giorno in cui la madre di Ramsay comparve alla mia porta a chiedere un servitore per il mio bastardo, che stava diventando dissoluto e turbolento. Così le diedi Reek. L'idea era nata per scherzo, ma lui e Ramsay diventarono inseparabili. Adesso però mi domando... se sia stato Ramsay a corrompere Reek, o viceversa.
Roose Bolton a Theon Greyjoy [4]



Fonti e note

  1. 1,0 1,1 Lo scontro dei re, Capitolo 46, Bran.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Lo scontro dei re, Capitolo 66, Theon.
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 Lo scontro dei re, Capitolo 16, Bran.
  4. 4,0 4,1 4,2 4,3 4,4 La danza dei draghi, Capitolo 32, Reek.
  5. Avere un odore cattivo non causato da una cattiva igiene, è una malattia reale detta trimetilaminuria
  6. 6,0 6,1 Lo scontro dei re, Capitolo 35, Bran.
  7. Lo scontro dei re, Capitolo 50, Theon.
  8. Lo scontro dei re, Capitolo 56, Theon.
  9. La danza dei draghi, Capitolo 12, Reek.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti