Rhaella Targaryen

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
561px-House Targaryen crest.PNG
Rhaella Targaryen
561px-House Targaryen crest.PNG
Rhaella Targaryen.jpg

Titolo

Principessa
Regina
Regina vedova

Affiliazione

Casa Targaryen

Data e luogo di nascita

Tra il 245 CA e il 246 CA[1], Approdo del Re[2]

Data e luogo di morte

284 CA, Roccia del Drago[3]

Consorte

re Aerys II Targaryen

Libri

Tempesta di spade - Menzionata
Il banchetto dei corvi- Menzionata
La Danza dei Draghi- Menzionata
Il mondo del ghiaccio e del fuoco - Menzionata

Rhaella Targaryen, unica figlia femmina di Jaehaerys II, è sorella, moglie e regina consorte di Aerys II. Suo nonno è Aegon V. È la madre dei principi Rhaegar e Viserys e della principessa Daenerys Targaryen. Muore di parto dando alla luce quest'ultima. [3]

Indice


Storia

Giovinezza

Ser Barristan Selmy sostiene che, in gioventù, Rhaella è innamorata di Ser Bonifer Hasty, un giovane cavaliere delle Terre della Tempesta[4], che una volta la nomina sua Regina d'Amore e di Bellezza. La coppia ha una relazione passionale ma breve, poiché Ser Bonifer è di natali troppo poveri per essere considerato all’altezza di una principessa Targaryen.[5]

Quando è ancora una principessa, ha molte dame di compagnia, tra le quali ci sono anche la madre del principe Doran Martell e, dal 259 CA al 263 CA, Lady Joanna Lannister.[6][7]

Rhaella e Aerys nel giorno del loro infelice matrimonio


Vita coniugale

Poco prima del 259 CA, Rhaella sposa suo fratello Aerys, facendo la volontà del padre Jaehaerys II. [5][8] Secondo Ser Barristan, non c’è alcuna passione tra Aerys e Rhaella nel giorno del loro matrimonio. [8]

Re Jaehaerys II è stato influenzato da una strega dei boschi portata a corte da Jenny di Vecchie Pietre, la quale gli predice che "il principe che è stato promesso" nascerà dalla discendenza di Rhaella e Aerys. Appreso ciò il re fa subito sposare i suoi due figli tra di loro.[8]

Nello stesso giorno in cui suo nonno e il primogenito di quest’ultimo muoiono nella Tragedia di Sala dell’Estate, Rhaella mette al mondo il suo primogenito, Rhaegar, appena fuori dal palazzo in fiamme.[9][10]

Rhaella dà alla luce Rhaegar mentre Sala dell'Estate è divorata dal fuoco - by Marc Simonetti

Nei diciassette anni successivi alla nascita del loro primogenito, Rhaella e Aerys incontrano numerose difficoltà nel concepimento dei figli e la regina affronta molte gravidanze difficili, che terminano in aborti spontanei o in bambini morti subito dopo il parto:

Sebbene, in principio, Aerys conforti la moglie, la lunga serie di aborti e di neonati deceduti insospettisce il re. Egli accusa Rhaella d'infedeltà e insinua che tutti i bambini morti siano dei bastardi. Attorno al 270AC, Rhaella è dunque confinata nel Fortino di Maegor e, per ordine del sovrano, due septa dormono nel suo letto per impedire che ella lo tradisca.[11]

La morte del giovanissimo principe Jaehaerys, avvenuta nel 264 CA, porta Aerys a sospettare d'altri. Inizialmente, accecato dalla rabbia, accusa la balia del piccolo e la fa decapitare. In seguito, il re si convince che il bimbo sia stato avvelenato dalla sua stessa amante, la giovane figlia di un cavaliere. La ragazza e la sua famiglia sono torturate a morte e tutti confessano. Tuttavia, le deposizioni dei singoli sono assai discordanti.

Infine, Aerys arriva a credere che il colpevole sia lui stesso. Digiuna dunque per due settimane e si reca al Grande Tempio di Baelor in un cammino di penitenza, fermandosi a pregare con l'Alto Septon. Al suo ritorno, giura che non dormirà mai più con una donna che non sia Rhaella. Se la storia dice il vero, Aerys mantiene fede al suo voto e, dal 275 CA in poi, cessa di avere amanti.[11]

Nel 276 CA, vede la luce il principe Viserys, un neonato robusto e in salute. Re Aerys è però terrorizzato da questa nuova nascita, perchè teme che il piccolo possa subire il destino dei suoi fratelli morti. A nessuno è permesso di toccare il bambino, nemmeno a Rhaella, la quale non può addirittura restare sola con lui. Quando la regina non ha più latte, Aerys pretende che il suo assaggiatore succhi quello della balia per accertarsi che esso non contenga del veleno.

Quando, nel 276 CA, Lord Tywin Lannister, il Primo Cavaliere del Re, tiene un torneo a Lannisport per festeggiare la nascita di Viserys, a Rhaella viene imposto di restare con il figlio ad Approdo del Re. Lo stesso accade nel 281 CA, in occasione del Torneo di Harrenhal. [11][12]


Ultimi anni

Negli anni a seguire, il re, nel quale inizia ad insorgere la follia, prende ad abusare sessualmente di Rhaella. Il sovrano mostra un’attrazione maniacale per il fuoco e per la morte e fa sesso con Rhaella solo dopo aver giustiziato qualcuno bruciandolo vivo. Negli ultimi anni, poco prima che la regina venga mandata a Roccia del Drago per sfuggire all’imminente assedio di Approdo del Re da parte dei ribelli, Jaime Lannister sente Rhaella piangere mentre viene stuprata dal re; quando Jaime protesta dicendo che la Guardia Reale ha giurato di proteggere anche la regina, il compagno, er Jon Darry, replica dicendo: “è vero, ma non dal Re”. Il mattino dopo, una delle ancelle della regina racconta di aver visto graffi, lividi e morsi su tutto il corpo di Rhaella. [13]

Secondo Barristan Selmy, Rhaella ha cercato in tutti i modi di proteggere il figlio più piccolo dagli eccessi di follia del padre, tenendolo all'oscuro del fatto che suo padre stesse scivolando sempre più nella follia. [14] Ad Harrenhal, Jaime dice a Brienne di Tarth che, quando il re ha dato ordine di piazzare l'altofuoco in tutta la città, gli occhi di Rhaella erano già chiusi da molti anni.

Quando i lealisti vengono sconfitti nella Battaglia del Tridente, Rhaella, nelle prime fasi della gravidanza, viene mandata con il principe Viserys a Roccia del Drago insieme al maestro d'armi della Fortezza Rossa, ser Willem Darry. Quando i ribelli conquistano Approdo del Re Rhaella e Viserys diventano gli ultimi due membri ancora in vita della Casa Targaryen. Rhaella rimane per tutta la durata della gravidanza a Roccia del Drago, dove dà alla luce sua figlia Daenerys. Rhaella muore poco dopo per via dello stress del parto. I figli della regina ereditano la corona, ma dopo pochi anni sono costretti a venderla per sopravvivere in esilio. [15]


Citazioni su Rhaella

Ogni volta che il re Folle consegnava qualcuno alle fiamme, la notte la regina Rhaella aveva un visitatore.
Riflessioni di Jaime Lannister[13]


Jaime: "Abbiamo giurato di proteggere anche la regina."

Jonothor: "È vero. Ma non dal re."

Jaime Lannister a Jonothor Darry [13]


Aveva udito i bisbigli delle serve. La regina sembrava essere stata dilaniata da una belva, dicevano, segni sulle cosce, morsi sui seni. "Una belva incoronata", sapeva Jaime.
Jaime Lannister nel giorno della partenza di Rhaella per Roccia del Drago[13]



Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aegon V
 
Betha
Blackwood
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Duncan
 
Jenny
di Vecchie Pietre
 
Jaehaerys II
 
Shaera
 
Daeron
 
 
 
 
 
 
Rhaelle
 
Ormund
Baratheon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aerys II
 
Rhaella
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa
Baratheon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rhaegar
 
Elia
Martell
 
Shaena
 
Daeron
 
Aegon
 
Jaehaerys
 
Viserys
 
Hizdahr
zo Loraq
 
Daenerys
 
Drogo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rhaenys
 
Aegon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rhaego
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti