Ryman Frey

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
544px-House Frey.png
Ryman Frey
544px-House Frey.png
Ryman Frey TheMico.jpg
Ryman Frey by TheMico

Titolo

Ser

Affiliazione

Casa Frey

Cultura

Terre dei Fiumi

Nato

tra il 246 CA e il 248 CA

Morto

nel 300 CA vicino alle Torri Gemelle

Libri

Lo scontro dei re – menzionato
Tempesta di Spade – compare
Il banchetto dei corvi – compare
La danza dei draghi - menzionato

Ryman Frey è il primogenito di ser Stevron Frey e secondo in linea di successione per ereditare il titolo di lord del Guado alla morte di suo nonno, lord Walder Frey.[1]


Indice

Aspetto e carattere

Ryman è un uomo corpulento con grandi appetiti, incline a cedere ai piaceri della gola, dell'alcol e della lussuria. Il suo volto è largo e in carne e, secondo lady Catelyn Tully, ha un'espressione stupida. Ryman ha occhi piccoli[2][3] e, si dice, stomaco delicato.[1]

Robb Stark lo considera ottuso come un sasso.[4] A differenza di suo padre, non ha mai ricevuto le lezioni sull'importanza dei valori della famiglia di lord Walder Frey. Secondo Merrett Frey, Ryman è testardo e avido.[5]


Storia

Ryman partecipa al Torneo di Lannisport, tenuto per celebrare la vittoria di re Robert Baratheon nella Ribellione dei Greyjoy. Viene sconfitto dal campione finale dell'evento, ser Jorah Mormont.[6]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Quando ser Stevron Frey muore a causa delle ferite ricevute nella Battaglia di Oxcross, Ryman diventa l'erede diretto di lord Walder Frey. Venuti a sapere della morte del loro parente da Maestro Luwin a Grande Inverno, Grande Walder e Piccolo Walder Frey parlano della linea di successione nella loro casata. Piccolo Walder chiede a Grande Walder se crede davvero che Ryman, che ha già superato i 40 anni e soffre di problemi allo stomaco, diventerà lord del Guado, ma Grande Walder non è interessato alla questione: maestro Luwin li rimprovera perché non mostrano tristezza alla notizia della morte di ser Stevron.[1]

Ryman partecipa alla campagna nelle Terre dell'Ovest di re Robb Stark. Quando Edmure Tully dice alla sorella Catelyn di aver ordinato a ser Helman Tallhart di spostare il suo esercito dalle Torri Gemelle a sud seguendo il corso del Tridente per unirsi alle forze di lord Roose Bolton, lady Catelyn critica la sua decisione, ricordandogli che Robb ha ordinato a quegli uomini di rimanere alle Torri Gemelle per assicurarsi che lord Walder resti fedele alla Casa Stark. Edmure però accantona le osservazioni, sottolineando che i Frey hanno già ampiamente dimostrato la loro fedeltà alla causa del Re del Nord e citando, tra gli altri esempi, la presenza di ser Ryman a fianco di Robb nelle Terre dell'Ovest.[7]


Tempesta di spade

Dopo il matrimonio di Robb Stark con Jeyne Westerling che ha offeso la Casa Frey, Ryman colpisce lo stendardo di Robb e ritira il suo esercito, riconducendolo alle Torri Gemelle, portando con sé anche Olyvar, il giovane scudiero del sovrano che però voleva rimanere a fianco del Re del Nord. Robb spiega alla madre Catelyn Tully che, se ser Stevron Frey fosse stato ancora vivo, avrebbe potuto fare pace con i Frey, cosa che invece non sarà così semplice con Ryman o con suo figlio Walder, detto il Nero.[4]

Quando Robb giunge alle Torri Gemelle per il matrimonio di lord Edmure Tully e Roslin Frey, viene accolto da ser Ryman e i suoi tre figli. Vento Grigio si mostra ostile nei confronti dei Frey e spaventa il cavallo di Petyr, che disarciona il cavaliere. Dopo aver aiutato il figlio a rialzarsi, ser Ryman dice ai suoi ospiti che sono in ritardo e Robb spiega che sono stati rallentati dal maltempo. L'uomo poi nota che "la donna"(alludendo a Jeyne Westerling) non è presente e il giovane re gli risponde che è rimasta a Delta delle Acque. A quel punto Ryman invita gli ospiti a entrare nel castello, caricando sul suo cavallo anche il figli Petyr, rimasto senza cavalcatura.[2]

Secondo Merrett Frey, Ryman è uno delle menti principali che hanno architettato le Nozze Rosse, insieme a lord Walder Frey e lord Roose Bolton.[5] Durante il banchetto, ser Ryman siede accanto a lady Catelyn e beve tanto vino: la donna nota che suda moltissimo e neanche il bagno nell'acqua e limone che apparentemente ha fatto poco prima riesce a eliminare tutto il sudore. Quando lei cerca di chiacchierare, lodando la bravura nella danza delle sue sorelle, Ryman replica che non sono sue sorelle, ma zie e cugine, spingendo lady Catelyn a pensare che sia un uomo acido. Robb si siede quindi accanto alla madre e chiede a ser Ryman se Olyvar potrà tornare a essere suo scudiero, notando che il ragazzo non sembra essere presente e Ryman risponde che è via per una missione. Quando Robb se ne va, Catelyn prova di nuovo a fare conversazione e chiede al suo commensale di suo cugino, un cantastorie, chiedendogli se canterà durante il banchetto: Ryman risponde che il ragazzo si chiama Alesander e indica poi la sorella del ragazzo, Alyx, impegnata a ballare con Robin Flint, ma dice che Alesander non è presente all'evento. Ryman quindi si scusa e si allontana per uscire dalla sala. Quando i Frey cominciano ad attaccare i loro ospiti, lady Catelyn ripensa all'assenza di Olyvar e Alesander e a cosa la loro assenza era effettivamente dovuta. Ryman, ora con indosso l'armatura, torna nella sala con i suoi soldati armati di asce lunghe e uccide Dacey Mormont, piantandole l'ascia nella pancia. Quando lady Catelyn prende in ostaggio Campanello nel tentativo di scambiare la vita di suo figlio Robb per quella del figlio di Stevron Frey, ser Ryman e Walder il Nero la circondano.[8]

Dopo le Nozze Rosse, ser Ryman raccoglie duemila uomini per riunirsi a ser Daven Lannister e ser Forley Prester e dare il via al Secondo Assedio di Delta delle Acque.[9]

Quando suo figlio Petyr viene preso in ostaggio dalla Fratellanza senza Vessilli, Merrett Frey si offre volontario per portare il riscatto nella speranza di entrare nelle grazie di ser Ryman, così da non essere cacciato insieme alla sua famiglia dalle Torri Gemelle quando Ryman erediterà lo scranno di lord Walder.[5]


Il banchetto dei corvi

In qualità di erede di lord Walder Frey, Ryman comanda l'esercito Frey al Secondo Assedio di Delta delle Acque, il cui accampamento si trova a nord del Tumblestone ed è il gruppo più numeroso dei tre eserciti che stanno stringendo d'assedio la fortezza. Il suo comando è nominale, dato che affida al figlio Edwyn tutte le decisioni strategiche, così che lui possa dedicare il suo tempo a bere e stare con le prostitute. Il suo accampamento non è organizzato e Ryman permette ai suoi uomini di passare le giornate a dedicarsi ai divertimenti, tra cui sono comprese le prostitute. Per essere migliore di Genna Lannister, che ha portato un cantastorie nell'accampamento Lannister, anche ser Ryman fa venire un cantastorie che però è Tom di Settecorrenti, un membro della Fratellanza senza Vessilli, dettaglio di cui Ryman non è a conoscenza.[10][3]

Il maggior contributo di Ryman all'assedio è costruire un'enorme forca, dove lord Edmure Tully deve rimanere tutti i giorni con un cappio intorno al collo: la minaccia dell'esecuzione serve a spingere lo zio di Edmure, ser Brynden Tully, a cedere ed arrendersi, invece ottiene l'effetto contrario, ovvero rinforza la caparbietà del Pesce Nero.

I Frey dispongono di un'ingente quantità di risorse alimentari, ma Ryman non vuole condividerle con i suoi alleati, gli eserciti di ser Daven Lannister e ser Forley Prester, obbligandoli ad affidarsi completamente al cibo che riescono a procacciarsi da soli. Durante queste battute di caccia alcuni soldati vengono spesso catturati e uccisi, probabilmente dalla Fratellanza senza Vessilli. Ryman, mezzo ubriaco, cavalca fino alle porte di Delta delle Acque e minaccia ser Brynden, ma il Pesce Nero si limita a dire che non ha intenzione di parlare con uomini indegni e colpisce con un dardo il cavallo di Ryman che, spaventato, lo disarciona, provocando l'ilarità generale tra i suoi nemici e i suoi alleati.[10]

Quando ser Jaime Lannister arriva a Delta delle Acque viene informato del comportamento di Ryman dal cugino, ser Daven, che arriva persino a dire apertamente che ucciderebbe volentieri lui e altri Frey.[10] Jaime indice un concilio di guerra a cui Ryman però manda il figlio Edwyn, che si scusa per l'assenza del padre, dovuta a un'indisposizione, ma ser Daven dice che è solo una scusa per dire che è ubriaco. Edwyn si offende, ma quando Jaime gli chiede se suo padre è davvero ubriaco, Edwyn è costretto ad ammettere che suo padre ha problemi di stomaco e che il vino lo aiuta a digerire.[3]

Jaime si reca quindi all'accampamento dei Frey per parlare con Edmure riguardo alla resa del castello. Mentre si dirige verso la forca, Jaime scopre che Ryman non è indisposto, ma sta semplicemente intrattenendosi con una prostituta nella sua tenda mentre Tom di Settecorrenti canta. Ryman barcolla fino alla forca, portando con sé la prostituta che ha in testa la corona di bronzo di Robb Stark e dice che è stato proprio ser Ryman a incoronarla "Regina delle Puttane". Jaime è così esasperato dal comportamento di ser Ryman e dalla sua totale incompetenza al comando che, quando l'uomo si ostina a parlare nonostante gli abbia imposto il silenzio, criticandolo perché convinto voglia uccidere davvero Edmure, Jaime lo schiaffeggia con la sua mano d'oro e lo rimuove dai suoi incarichi, sostituendolo con suo figlio Edwyn. Jaime gli ordina inoltre di lasciare l'accampamento e di portare con sé la sua prostituta, ma non la corona.[3]

Sulla strada di ritorno verso le Torri Gemelle, Ryman e la sua scorta di 15 uomini vengono catturati e impiccati vicino a Fairmarket, probabilmente dalla Fratellanza senza Vessilli. Quando Jaime lo viene a sapere, Edwyn lo accusa di aver condannato a morte suo padre e suggerisce il coinvolgimento di suo fratello Walder il Nero nell'accaduto, nonostante l'uomo si trovi a Seagard in quel momento. Jaime nota che Edwyn non sembra molto scosso dalla morte di suo padre e sospetta che anche gli altri Frey non saranno molto dispiaciuti per la perdita. Il cavaliere è però impressionato dall'audacia dei fuorilegge che hanno ucciso l'erede delle Torri Gemelle poco lontano dallo stesso castello.[11]


La danza dei draghi

Ser Jaime Lannister pone fine all'assedio di Raventree Hall e chiede Hoster, il figlio fin troppo studioso di lord Tytos Blackwood, come ostaggio. Quando Hoster non sembra prendere sul serio la situazione, Jaime ricorda a lord Tytos che suo figlio morirà, se lui non rispetterà la parola data: per rafforzare il concetto, Jaime sottolinea che lui non è Ryman Frey implicando che, a differenza della farsa che Ryman aveva messo in piedi con Edmure Tully, lui è pronto a uccidere un prigioniero.[12]


Citazioni su Ryman

Un puttaniere idiota e un vile. Lord Walder farà bene a vivere più a lungo di lui, altrimenti per i Frey sarà la fine.
Pensieri di Jaime Lannister[3]



Famiglia

 
Walder Frey
 
Perra Royce
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Corenna Swann
 
 
Stevron
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Marsella Waynwood
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jeyne Lydden
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ryman
 
 
 
 
 
 
 
 
Aegon "Campanello"
 
Maegelle
 
Dafyn Vance
 
 
 
 
Walton
 
Deana Hardyng
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Edwyn
 
Janyce Hunter
 
Walder il Nero
 
Petyr
 
Mylenda Caron
 
Marianne Vance
 
Walder Vance
 
Patrek Vance
 
Steffon
 
Walda la Chiara
 
Bryan
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Walda
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Perra
 


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti