Sangue (il Macellaio)

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
City watch.png
Sangue
City watch.png
Blood and Cheese.jpg
Sangue (a sinistra) e Formaggio (a destra) – by Will Owen

Alias

Sangue

Affiliazione

Guardia Cittadina di Approdo del Re
I Neri

Libri

La principessa e la regina – Menzionato
Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato

Sangue è il soprannome col quale è conosciuto l’uomo che, nel corso della Danza dei Draghi, trucida il principe Jaehaerys Targaryen, un bambino di sei anni, primogenito di re Aegon II ed erede in linea diretta al Trono di Spade.[1]
Il vero nome di Sangue resta sconosciuto.[1]


Indice


Aspetto e carattere

Sangue è un individuo mastodontico, nonché un brutale spadaccino e, molto probabilmente, uno stupratore.[1]


Storia

La principessa e la regina

Sangue è un membro della Guardia Cittadina, ma viene espulso dalle Cappe Dorate per aver picchiato a sangue una prostituta nel pieno di un’esplosione di furia causata dal troppo bere. Dopo l’accaduto, trascorre diverso tempo nel Fondo delle Pulci. In seguito alla morte del principe Lucerys Velaryon, è assoldato assieme a Formaggio da Mysaria, il capo delle spie del principe Daemon Targaryen. Il loro compito è quello di uccidere uno dei figli maschi di re Aegon II in rappresaglia all’assassinio del figlio di Rhaenyra Targaryen.[1]

Una volta intrufolatisi nella Fortezza Rossa e raggiunta la Torre del Primo Cavaliere, Sangue e Formaggio costringono la regina Helaena a scegliere quale dei suoi due figli maschi debba morire. Helaena offre se stessa, ma i due delinquenti rifiutano, ribadendo che è stato loro chiesto d'uccidere un figlio, un figlio maschio. Infine, la regina fa il nome del suo figlio minore, il principe Maelor (soltanto dopo che Formaggio l’ha minacciata intimandole di decidere in fretta, altrimenti Sangue avrebbe stuprato sua figlia Jaehaera). Sangue assassina tuttavia Jaehaerys, decapitandolo con un singolo fendente. A questo punto, lui e Formaggio, senza infierire su Helaena e i suoi figli ancora in vita, fuggono con la testa mozzata del principe.[1]


Citazioni di Sangue

Una moglie non è mica un figlio. Dev’essere uno dei ragazzetti.[1]



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti