Spettro

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Spettro
Ghost.jpg
Spettro da una scena della serie tv

Affiliazione

Jon Snow

Razza

Metalupo

Nascita

298 CA nel Nord

Libri

Il Trono di Spade - apparizione
Lo Scontro dei Re – apparizione
Tempesta di Spade – apparizione
Il Banchetto dei Corvi – apparizione
La Danza dei Draghi - apparizione


Spettro è il metalupo albino appartenente a Jon Snow. E’ stato chiamato così per via della sua pelliccia completamente bianca e per il fatto che non emette mai alcun suono. Fa parte della stessa cucciolata di Vento Grigio, Nymeria, Lady, Estate e Cagnaccio. Come Jon, è un emarginato maturato in fretta. Secondo George R. R. Martin, fa parte della cucciolata ma ne è allo stesso tempo estraneo, esattamente come Jon con i suoi fratelli e sorelle. E’ un metalupo come gli altri, ma è albino e molto silenzioso, ed è quindi diverso, esattamente come il suo padrone.

Indice

Aspetto

Spettro ha la pelliccia bianca e gli occhi rossi. Bran Stark nota come sia stato il primo, da cucciolo, ad aver aperto gli occhi.[1] Jon dice che i suoi occhi lo rendono simile ai volti scolpiti negli alberi diga dai Figli della Foresta. Inizialmente, Spettro era il più piccolo della cucciolata, ma una volta cresciuto è diventato il più grande.[2]

Eventi Recenti

Il Trono di Spade

Spettro viene ritrovato da Robb Stark e Jon Snow in mezzo alla neve insieme ai suoi fratelli e sorelle, dopo che la loro madre è stata uccisa da un cervo. E’ il primo ad aprire gli occhi, e comincia a vagare per il bosco inosservato. Jon convince Ned a tenere i cinque cuccioli affidandoli ai suoi cinque figli, autoescludendosi. Solo poco dopo Jon trova Spettro. Theon Greyjoy vorrebbe ucciderlo, ma Jon lo reclama come suo.[3] Il metalupo accompagna Jon alla Barriera e lungo tutte le sue avventure nel Nord. Spettro si rivela essere molto intelligente, agendo sempre per il bene del suo padrone. Quando Jon diserta i Guardiani della Notte, Spettro fa da copertura così che i suoi amici possano riportarlo indietro.[4]

Lo scontro dei re

Spettro trova in un nascondiglio del Vetro di Drago al Pugno dei Primi Uomini, e conduce Jon sul posto.[5] Alcune volte, mentre dorme, Jon riesce ad avere una connessione quasi da metamorfo con Spettro, sognando i suoi fratelli e sorelle perduti.[6] Grazie alla descrizione che Ygritte fa dei poteri dei metamorfi, il ragazzo riesce a comprendere e accettare questo suo legame con Spettro.[7] Spettro rimane spesso al fianco di Jon, combattendo anche insieme a lui.[7]

Tempesta di Spade

Jon manda Spettro a Castello Nero.[8] Non è sicuro che il metalupo abbia capito le sue istruzioni e non ha idea di dove sia. Quando lui stesso torna a Castello Nero, sembra aver compreso i poteri di metamorfo.[9] Di Spettro però non vi è traccia, fino a che non ritorna per la gioia di entrambi.[10]

La Danza dei Draghi

Durante una visione da metamorfo, Jon riesce a vedere che sia Nymeria che Cagnaccio sono ancora vivi: la prima mentre ulula alla luna con un branco di lupi nelle Terre dei Fiumi, il secondo mentre combatte con un unicorno a Skagos. Riesce anche a sentire la presenza di Estate, ma non a vederlo, trovandosi oltre la Barriera.[11] Esattamente come Vento Grigio alle Nozze Rosse, Spettro sente dell’imminente tradimento dei Guardiani della Notte, ma Jon, credendo che il metalupo sia confuso dalla presenza di un brutomutatore di pelle trasformato in cinghiale, e lo chiude nei suoi alloggi. Quando Jon viene tradito da Bowen Marsh, Spettro non può aiutare il suo padrone.[12]

Citazioni

Ululerà per me quando sarò morto? Ululerà come fece il metalupo di Bran quando cadde dalla torre? E Cagnaccio, lontano, a Grande Inverno, e Vento Grigio e Nymeria, dovunque siano, anche loro ululeranno?
Jon Snow [7]


E’ diverso dagli altri. Non fa il minimo rumore. Per questo l’ho chiamato Spettro. E anche perché è bianco. Gli altri sono bruni, grigi o neri
Jon Snow parlando con Benjen Stark [13]


Quello di Jon, l’albino sempre silenzioso, era Spettro. Bran avrebbe voluto trovarlo prima lui quel nome, anche se il suo metalupo no era bianco.
Bran Stark [14]



Note e Riferimenti



50px-Wolff1.png
Metalupi degli Stark
50px-Wolff2.PNG
Vento Grigio | Spettro | Lady | Nymeria | Estate | Cagnaccio
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti