Styr

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Styr
480px-Styr by Mike S Miller.jpg
Styr © Mike S. Miller

Titoli

Magnar di Thenn

Affiliazione

Thenn
Popolo Libero

Cultura

Thenn

Morto

nel 300 CA a Castello Nero

Libri

Tempesta di Spade – Appare
Il banchetto dei corvi – Menzionato
La Danza dei Draghi - Menzionato

Serie TV

Stagione 4

Interpretato da

Yuri Kolokolnikov

Styr, il Magnar di Thenn, è il leader dei Thenn e uno dei capi più importanti del Popolo Libero. Si allea con Mance Rayder quando gli Estranei iniziano ad arrivare dal nord.

Indice

Aspetto e carattere

Styr (Yuri Kolokolnikov) nella serie TV

Styr è alto e magro, non ha orecchie. È inoltre calvo e senza barba, con il naso dritto e gli occhi grigi. [1] È un leader dal pugno di ferro e pretende lealtà assoluta da parte dei suoi uomini. [2]


Eventi recenti

Tempesta di Spade

Quando Rattleshirt porta Jon Snow al cospetto di Mance Rayder, Jon scambia Styr per il Re oltre la Barriera e lo chiama erroneamente “Vostra Grazia”. [1]

Secondo il piano di Mance, Styr, insieme al suo secondo Jarl, ha l’incarico di scalare la Barriera e attaccare Castello Nero da dietro. Durante la scalata Jarl muore e Styr assume il comando del gruppo, che include inoltre Jon Snow e Ygritte. Arrivati in prossimità di Guardia Grigia, Styr guida i suoi uomini verso sud per evitare le pattuglie dei Guardiani. [3] Il Thenn non si fida di Jon Snow e lo interroga sugli uomini rimasti a Castello Nero, controllando la veridicità delle affermazioni di Jon con l’aiuto di alcuni esploratori del Popolo Libero.

Il gruppo arriva in un piccolo villaggio sulle rive di un lago in tempo per ripararsi da un violento temporale. Lì trovano un anziano viaggiatore e Styr ordina a Jon di ucciderlo per dimostrargli di aver del tutto rifiutato il giuramento dei Guardiani della Notte. Jon però si rifiuta ed è Ygritte a occuparsi dell'uomo. Styr allora ordina ai Thenn di uccidere Jon, ma in quel momento un metalupo emerge dalla tempesta e azzanna alcuni bruti. Approfittando della confusione, Jon scappa. [4]

Styr guida poi l’attacco a Castello Nero con l’intenzione di aprire le porte per l’esercito di Mance. Dopo aver dato fuoco al villaggio di Città della Talpa, ormai abbandonato, si lancia all’assalto di Castello Nero. Durante la battaglia muore travolto da un pezzo della Barriera che si stacca e crolla al suolo. [5]


Il banchetto dei corvi

La morte di Styr è confermata e il figlio Sigorn diventa nuovo Magnar di Thenn. [6]


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti