Symeon Occhi-di-stelle

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Symeon Occhi-di-stelle
Symeon.jpeg
by Roman Papsuev

Titolo

Ser (in ballate e racconti)

Libri

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato
Il cavaliere errante – Menzionato
Il Trono di Spade – Menzionato
Lo scontro dei re – Menzionato
Tempesta di spade – Menzionato
Il banchetto dei corvi – Menzionato
La danza dei draghi – Menzionato

Symeon Occhi-di-stelle è una leggendaria figura dell’Età degli Eroi. Nei racconti sul suo conto viene presentato come un cavaliere, sebbene il cavalierato appaia nel Continente Occidentale solamente migliaia d’anni più tardi.


Leggenda

Secondo la leggenda, Symeon è un cavaliere che perde entrambi gli occhi e che riempie le orbite vuote con un paio di zaffiri a forma di stelle.[1] La sua arma è un lungo palo provvisto di lame alle estremità, che fa roteare tra le mani abbattendo due avversari per volta.[1] In un’occasione, Symeon visita il Forte della Notte, ove assiste a una lotta tra i mastini infernali.[2]


Teorie

È possibile che, in realtà, Symeon Occhi-di-stelle sia un uomo diventato un Estraneo. Gli zaffiri a forma di stelle collocate nelle cavità degli occhi perduti potrebbero infatti riferirsi alla particolare luminescenza azzurra nello sguardo degli Estranei e dei loro servitori, i Non-morti. Dopotutto, se avesse davvero pietre al posto degli occhi, come potrebbe vedere i cani infernali scontrarsi tra loro al Forte della Notte?


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti