Torneo del Primo Cavaliere del Re

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Torneo del Primo Cavaliere)

Il Torneo del Primo Cavaliere[1][2][3] si tiene ad Approdo del Re per celebrare la nomina di lord Eddard Stark a Primo Cavaliere di re Robert Baratheon. Il torneo prevede una giostra, una mischia e una gara di tiro con l'arco. In premio vi sono 40.000 dragoni d'oro per il vincitore della giostra, 20.000 per il secondo arrivato della giostra, 20.000 per il vincitore della mischia e 10.000 per il vincitore della gara di tiro con l'arco. Eddard non è soddisfatto dei premi, considerati un dispendio troppo alto, ma non riesce a convincere re Robert ad abbassarli.[4] Le strade, le locande[5] e l'intera città si riempiono di visitatori.[1]


Indice

Torneo


Semifinali


Finale

  • Sandor Clegane dovrebbe affrontare ser Loras Tyrell nella finale, ma ser Loras, grato a Sandor per averlo salvato dall'ira di suo fratello Gregor, si arrende.


Gara di tiro con l'arco

Anguy delle Terre Basse vince la gara di tiro con l'arco battendo ser Balon Swann e Jalabhar Xho sui bersagli da cento piedi, dopo aver sconfitto gli altri partecipanti su bersagli più vicini.[6]


Mischia

Thoros di Myr vince la mischia dopo tre ore di furiosi combattimenti e ha la meglio sugli altri partecipanti, quasi quaranta. La sua spada fiammeggiante tende a spaventare le monte degli altri concorrenti.[6]


Alti partecipanti

Tra gli altri partecipanti vi sono Patrek Mallister, Ser Hosteen Frey, Ser Danwell Frey, Ser Theo Frey, Ser Perwyn Frey, Ser Emmon Frey, Ser Jared Frey, Martyn Rivers, Ser Hobber Redwyne, Lord Yohn Royce, Joss Stilwood.


Araldica


Citazioni

Come se le spese per l'erario e i disordini nelle strade non bastassero, tutti non facevano altro che versare sale sulla ferita aperta ostinandosi a definire la cosa insensata in questione come "il torneo del Primo Cavaliere", quasi fosse proprio lui, Ned Stark, la causa di tutti i mali. E Robert sembrava sinceramente convinto che lui avrebbe dovuto sentirsi onorato!
Pensieri di Eddard Stark[1]


La grandiosità dell'evento era tale da far restare Sansa senza fiato: il fulgore delle armature, gli imponenti destrieri addobbati d'oro e d'argento, le incitazioni della folla, i vessilli che garrivano al vento. E poi i cavalieri, i cavalieri soprattutto. «È meglio di come narrano le canzoni...»
Pensieri di Sansa Stark[2]



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti