Triarchi di Volantis

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Triarca di Volantis)

Per la Triarchia, leggi: Regno delle Tre Figlie

Triarca di Volantis è il titolo utilizzato dai tre ufficiali al governo scelti tramite elezione nella città di Volantis. I triarchi non sono né re né principi poiché Volantis è una libera fortezza come l'antica Valyria e tutti i proprietari terrieri nati liberi, indipendentemente dal loro sesso, condividono il potere governativo. I triarchi sono scelti tra le famiglie nobili che possono provare una discendenza diretta dall'antica Valyria e servono fino al primo giorno del nuovo anno. I triarchi sono considerati di un rango così elevato che i loro piedi non possono toccare terra durante tutto l'anno in cui sono in carica: si devono quindi spostare sempre a dorso di elefante.[1]


Indice

Storia

Un triarca eletto condivide il potere sulla città di Volantis con gli altri due in carica in quel momento. Il mandato dura un anno, ma un triarca può correre per una rielezione e ottenere un nuovo mandato per tutte le volte che vuole: ogni anno i cittadini liberi di Volantis possono quindi eleggere un nuovo triarca o rieleggerne uno in carica e confermare così il suo mandato per un altro anno.

Le elezioni durano dieci giorni. Durante la campagna elettorale, in città si assiste spesso a marce alla luce di torce, discorsi, spettacoli di guitti, menestrelli e danzatori, duelli di bravo in onore di candidati o elefanti con il nome di un candidato dipinto sul fianco girare per le strade. Molti candidati fanno giacere giovani schiavi, maschi e femmine, con possibili elettori per vincere il loro voto.

Secondo ser Jorah Mormont, nella storia di Volantis non è mai esistito un triarca bambino, mentre nei Sette Regni ci sono stati re bambini, e, nel caso uno dei triarchi impazzisse, come fece re Aerys II Targaryen, gli altri due lo priverebbero di potere e influenza fino alla fine del suo mandato.

Alcune donne appartenute a famiglie nobili residenti all'interno della Muraglia Nera possono votare. Trecento anni or sono, Volantis ha persino avuto un triarca donna, Trianna, ma finora è stato l'unico caso nella storia della città. I triarchi devono appartenere a una famiglia che discende direttamente dall'antica Valyria e su questa regola non si può transigere.


I partiti politici

Le tigri

Le tigri rappresentano l'antica aristocrazia e i guerrieri. Il partito tende a promuovere mire imperialistiche e, in generale, soluzioni che comportano l'uso della spada: il partito ha guidato Volantis nel periodo appena successivo al Disastro di Valyria, perdendo però i conflitti intrapresi nel tentativo di imporsi alla testa di un rinato impero su modello di quello di Valyria. I mantelli di tigre delle guardie cittadine sono chiamati in questo modo per il partito delle tigri.


Gli elefanti

Gli elefanti sono il partito dei mercanti e delle entità finanziarie che sostengono la via del commercio. Alcuni dei primi elefanti erano donne. Quando gli elefanti sono saliti al potere, in seguito alle campagne militari volute dalle tigri e poi fallite, i loro sostenitori, furibondi, hanno decapitato tutte le statue di coloro che ritenevano responsabili per le guerre e le morti.[2] Il partito degli elefanti ha detenuto il potere negli ultimi trecento anni, durante i quali due dei tre triarchi al potere erano sempre di questo partito.[3]Illyrio Mopatis di Pentos ha sostenuto economicamente il triarca Nyessos Vhassar degli elefanti così tanto che ora l'uomo gli deve otto volte la somma prestata.[4]


Triarchi del passato


Eventi recenti

La danza dei draghi

Mentre si trovano a Volantis, il principe Quentyn Martell e il suo amico Gerris Drinkwater vedono uno dei triarchi passare, senza specificare di chi si tratta.[1]

In città si stanno tenendo le elezioni per scegliere i nuovi triarchi. Quelli attuali sono:

E tra i candidati che aspirano a essere eletti vi sono:

I risultati delle elezioni non sono ancora stati rivelati. Con la città assetata di guerra per abbattere Daenerys Targaryen e il suo dominio a Meereen, si vocifera che potrebbero essere eletti due triarchi del partito delle tigri, un'eventualità che non accade da almeno trecento anni.[2]

Durante una sosta a Volantis nel suo viaggio verso Meereen, Victarion Greyjoy ricorda di aver visto le galee imbarcare provviste. L'intera città sembrava ubriaca: marinai, soldati e calderai erano stati visti ballare nelle vie insieme con ai nobili e ai grassi mercanti, e in ogni locanda si brindava ai nuovi triarchi. Tutti i discorsi riguardavano l'oro, le gemme e gli schiavi che si sarebbero riversati su Volantis una volta che la regina dei draghi fosse morta.[5] Moqorro conferma a Victarion che nelle sue fiamme ha visto la città affidarsi alle tigri.[6]


Citazioni

Per quale motivo a Volantis ci vogliano tre principi, mentre da noi a Dorne ne basta uno solo, non l'ho mai capito.
Ser Gerris Drinkwater[1]



Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 La danza dei draghi, Capitolo 6, L'Uomo del Mercante (Quentyn I).
  2. 2,0 2,1 La danza dei draghi, Capitolo 22, Tyrion.
  3. La danza dei draghi, Capitolo 8, Tyrion.
  4. La danza dei draghi, Capitolo 18, Tyrion.
  5. La danza dei draghi, Capitolo 56, Il Pretendente di Ferro (Victarion I).
  6. La danza dei draghi, Capitolo 63, Victarion II.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti