Tumbleton

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Città di Tumbleton
Tumbleton.png
L’ubicazione di Tumbleton nell’Altopiano

Posizione

Altopiano, Continente Occidentale

Governo

Casa Footly

Religione

Culto dei Sette Dèi

Fondazione

Età degli Eroi

Tumbleton è una città dell’Altopiano e la sede della Casa Footly. È situata a cinquanta leghe di distanza da Approdo del Re[1], vicino al confine nordorientale con le Terre della Corona.[2] Nei suoi pressi si trova la foce del Mander.

Un massiccio ma piccolo castello con quaranta guardie a difenderlo sovrasta la città.[1]


Indice


Storia

Il fiorente centro mercantile di Tumbleton è teatro di due battaglie della sanguinosa guerra civile denominata Danza dei Draghi.[1] Nella Prima Battaglia di Tumbleton, i Due Traditori, Ser Hugh Martello e Ser Ulf il Bianco, disertano abbandonando il partito dei neri per quello dei verdi devastando gran parte della città con il fuoco dei draghi Vermithor e Ali d’Argento. Gli uomini di Lord Footly si arrendono, ma vengono comunque trucidati. La città è poi brutalmente saccheggiata dai vincitori.

Tumbleton è ulteriormente danneggiata nella Seconda Battaglia di Tumbleton, nella quale avviene uno scontro fra ben tre draghi. L’Arcimaestro Gyldayn scrive che, al termine del conflitto militare, la città è ridotta ad un cumulo di ceneri e rovine.[1] Tuttavia, la città si erge ancora durante il regno di re Robert Baratheon.[3]


Citazioni

Raramente una qualsiasi altra città dei Sette Regni aveva subito un saccheggio altrettanto lungo e infame quanto quello che continuava ad annientare Tumbleton dopo i Tradimenti.[1]
Dagli scritti dell’Arcimaestro Gyldayn



Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti