Unwin Peake

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Peake.PNG
Unwin Peake
House Peake.PNG

Titoli

Lord di Starpike, Dunstonbury e Whitegrove
Primo Cavaliere del Re

Affiliazione

Casa Peake
I Verdi
I Rostri

Libri

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato
La principessa e la regina – Menzionato

Unwin Peake, capo della Casa Peake al tempo della Danza dei Draghi, è il lord di Starpike, Dunstonbury e Whitegrove.[1]


Indice


Storia

La Danza dei Draghi

Vedi anche: Danza dei Draghi (guerra)

Durante la guerra civile conosciuta come Danza dei Draghi, Lord Unwin appoggia i verdi di re Aegon II Targaryen e si unisce all’imponente esercito di Lord Ormund Hightower, in marcia da Vecchia Città in direzione di Approdo del Re.[1]

Al termine della Prima Battaglia di Tumbleton, Unwin è propenso a rimanere stanziato presso la città saccheggiata nella speranza di ricevere rinforzi da Lord Borros Baratheon. Inoltre, dopo aver saputo della morte del principe Aemond Targaryen nella cosiddetta Danza su Harrenhal, propone di dichiarare Daeron Targaryen il nuovo principe di Roccia del Drago.[1]

Unwin diviene il leader dei Rostri, tredici nobili che si uniscono pianificando l’omicidio dei Due Traditori.[1]

La tenda di Lord Peake viene incendiata dal drago Mare Infuocato nella Seconda Battaglia di Tumbleton, ma egli sopravvive allo scontro. Quando i combattimenti si concludono, Unwin chiede ad Ulf il Bianco quali siano ora le sue intenzioni e questi risponde che si prenderà il Trono di Spade una volta che i verdi avranno catturato la capitale. Ulf muore tuttavia bevendo del vino avvelenato insieme al comandante di Peake, Ser Hobert Hightower. Lord Peake offre dunque mille dragoni d’oro a qualunque cavaliere di nobili natali sappia cavalcare l’ultimo drago rimasto ai verdi, Ali d’Argento. Nessuno riesce nell’intento.[1]

Dato che l’armata verde va via via sfaldandosi per le continue diserzioni, Unwin, il nuovo comandante, ordina la ritirata da Tumbleton.[1]


Reggenza di Aegon III

Nel 132 CA, nel corso della reggenza di Aegon III Targaryen, Lord Unwin è eletto reggente alla morte di Lord Corlys Velaryon. Infine, egli è innalzato alla carica di Primo Cavaliere del Re. Acquisisce potere divenendo una figura sempre più influente e desiderosa di sbaragliare i propri nemici con qualsiasi mezzo. Fa in modo che i suoi parenti svolgano offici prestigiosi e arriva a proporre sua figlia come nuova consorte di re Aegon III Targaryen in seguito al presunto suicidio della regina Jaehaera Targaryen. La sua proposta è respinta ed egli minaccia dunque di licenziarsi dal suo incarico. I suoi co-reggenti sembrano non aspettare altro, così, nel 134 CA, Lord Unwin lascia il suo posto nel concilio.[2]


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti