Uova di drago

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Uova di Drago)
L'uovo nero di Drogon avvolto dalle fiamme della pira funeraria di Khal Drogo - by Julepe©
La principessa Elaena Targaryen tiene al petto il suo uovo di drago - by Amok©

Le uova di drago sono, appunto, uova deposte dai draghi come mezzo di riproduzione della specie. A quanto si sa, i draghi possono deporre da uno fino a un massimo di cinque uova per covata[1]. Non si sa se un uovo, per essere fertile e quindi schiudersi, debba essere fecondato da un drago maschio, oppure no. E' possibile che i draghi covino le proprie uova. I membri della Casa Targaryen - e nessuno a parte loro - possono avvertire del calore quando toccano un uovo di drago

Indice


Le uova di drago

Le uova di drago possono avere diversi colori. A giudicare da quelle di Dany, la tonalità e le sfumature del guscio delle uova potrebbero indicare il colore del drago all'interno. I fossili di uova di drago valgono una fortuna. Prima che le uova di drago vengano collocate tra le fiamme della pira funeraria di Drogo, Ser Jorah dice a Daenerys che un solo uovo di drago le permetterebbe di acquistare una nave per fare ritorno alle Città Libere. Vendendole tutte e tre, sarebbe ricca per tutto il resto della sua vita[2]. Se uno dei draghi di Daenerys deponesse un uovo, probabilmente il suo prezzo sarebbe alto oltre i limiti dell’immaginabile. L’Ultimo Drago Targaryen depone cinque uova. Non si sa che fine abbiano fatto. Non si sa neppure se ci siano ancora delle uova tra le rovine fumanti di Valyria. Si suppone che, da qualche parte a Roccia del Drago sia conservato un leggendario mucchio di uova di drago[3].


Tentativi di far schiudere le uova di drago

Dopo l’estinzione delle uova di drago, i Targaryen fanno numerosi tentativi per far schiudere le ultime uova di drago rimaste. Baelor il Benedetto ha tentato pregando sulle sue uova di drago, mentre gli altri Targaryen hanno cercato di farle schiudere attraverso l’utilizzo della stregoneria. Da questi tentativi hanno ottenuto solamente farse, tragedie[4], morte, disastri o disgrazie[5]. Dopo la morte dell’Ultimo Drago, solo Daenerys è riuscita a far schiudere le uova.


Le uova di drago di Daenerys

Dany tiene tra le mani una delle sue tre uova di drago - by Katherine Dinger©

E’ possibile trovare una descrizione dettagliata delle tre uova di drago che Daenerys Targaryen riceve in dono da Illyrio Mopatis in occasione delle sue nozze con Khal Drogo nel libro Il Trono di Spade. Secondo Magistro Illyrio, le tre uova provengono dalle Terre delle Ombre al di là di Asshai. Nei secoli si sarebbero trasformate in pietra[6]. Non si sa come o dove Illyrio abbia ottenuto le uova, o se ne abbia altre oltre alle tre donate a Daenerys, né se sia in grado di procurarsene altre ancora. Non si sa neppure se qualcuno prima di Dany abbia tentato di farle schiudere, né si sa se le uova appartengano tutte alla stessa covata. Per Daenerys le uova sono grandissime, e le considera la cosa più bella che abbia mai visto. Sul guscio hanno motivi di colori talmente brillanti che subito pensa siano incastonati con delle pietre preziose, e sono talmente grandi che per afferrarne una deve utilizzare entrambe le mani. Quando Dany le accarezza, le sembra che siano fatte di qualche pregiata porcellana, o di qualche sottile smalto, o addirittura di vetro soffiato, ma se così fosse non sarebbero così pesanti, infatti dal peso sembra che siano fatte di pietra. La superficie del guscio è ricoperta di piccole squame, e quando lei rigira le uova tra le dita queste sembrano brillare come lucido metallo baciato dalla luce del tramonto. Le uova hanno colori meravigliosi. Un uovo è di un verde intenso, con macchie color bronzo brunito che compaiono e scompaiono a seconda di come Dany lo rigira tra le mani. L’altro uovo è di un color crema pallido con striature dorate. Il terzo uovo è nero, nero come il mare di mezzanotte, con increspature scarlatte che ricordano il colore dei rubini.


Draghi che hanno deposto uova


Uova di drago conosciute

Dato che tutti i figli maschi di Maekar I Targaryen hanno ricevuto in dono un uovo, si potrebbe intuire che lo stesso valga per le di lui figlie femmine Rhae e Daella.


Riferimenti nei libri

La Madre dei Draghi con le sue tre uova di drago - by Algesiras©
Daenerys colloca le sue uova di drago sulla pira funeraria di Drogo - by Felicia Cano©

La principessa e la regina

All'inizio della Danza dei Draghi, il principe Maelor Targaryen dei verdi, di due soli anni, possiede un uovo di drago al pari del principe Viserys dei neri. Un uovo proveniente dalla covata di Syrax viene donato a Rhaena "di Pentos" dei neri appena prima che scoppi la guerra. Quando si reca nella Valle, la nobildonna porta con sè tre uova di drago, sulle quali prega incessantemente perchè possano schiudersi. Solo verso la fine del conflitto, nasce un drago a cui viene dato nome Luce del Mattino.[7]


La spada giurata

Viene rivelato che il ladro Quickfinger è stato sorpreso con un uovo di drago durante la Ribellione dei Blackfyre[11].


Il cavaliere misterioso

Viene organizzata una giostra per festeggiare le nozze tra Lord Ambrose Butterwell e una Frey del Guado. Il premio per il vincitore è un uovo di drago che, tuttavia, viene rubato. Qualche tempo dopo Corvo di Sangue assicura Dunk che l’uovo è al sicuro; è stato preso da uno dei suoi uomini che, strisciando nei condotti del castello, è riuscito a raggiungere la stanza in cui esso era custodito.[1]


Il gioco del trono

Durante le sue nozze, a Daenerys vengono regalate tre uova di drago. Più avanti, lei fa schiudere le uova collocandole tra le fiamme della pira funeraria del marito, nel Mare Dothraki.


Tempesta di spade

A Roccia del Drago, Melisandre dice a Stannis che solo il sangue reale è in grado di risvegliare il drago di pietra. Stannis, digrignando i denti, risponde:

I draghi non ci sono più. I Targaryen hanno cercato di risvegliarli una mezza dozzina di volte. E hanno fatto la figura dei giullari, oppure sono morti.[12]


Più tardi, la Regina Selyse tenta di persuadere Stannis dicendogli che, per conquistare il Regno, avrebbe avuto bisogno dei draghi. Stannis, stufo delle chiacchiere sui draghi di pietra, le ricorda che:

Nove magi varcarono l'oceano per fare dischiudere le uova di drago di Aegon III. Per sei mesi Baelor il Benedetto pregò sulle sue uova. Aegon IV costruì draghi di legno e di ferro. Aerion Chiarafiamma bevve altofuoco nel tentativo di trasformare se stesso in un drago. I magi fallirono, le preghiere di Baelor rimasero inascoltate, i draghi di legno bruciarono e il principe Aerion morì urlando.[13]



Il banchetto dei corvi

Mentre si trova sull’argano a catena che porta sulla Barriera, Samwell Tarly riflette sul fatto che, proprio lì, duecento anni prima c’erano i draghi. Le viene in mente la Regina Alysanne, che ha fatto visita al Castello Nero in groppa al suo drago, o a Jaehaerys, il suo Re, che era giunto con lei, a sua volta in groppa al suo drago. Sam pensa a se stesso, domandandosi se Ali d’Argento possa aver lasciato dietro di sé un uovo, o se Stannis abbia trovato qualche uovo a Roccia del Drago. E anche se avesse un uovo, come pensa di farlo schiudere? Gli tornano alla mente Baelor il Benedetto, che aveva pregato sulle sue uova, e i Targaryen che avevano tentato la via della stregoneria. Ma tutto quello che avevano ottenuto era farsa e tragedia[4]. Lord Hallyne della Gilda degli Alchimisti chiede a Cersei se i suoi piromanti sarebbero in grado di far schiudere le uova di drago che potrebbero essere ritrovate a Roccia del Drago, ora che l’isola è tornata saldamente nelle mani del Regno. Cersei replica affermando che, se anche ci fosse stato qualche uovo, Stannis l’avrebbe comunque già venduto per finanziare la sua ribellione. Si risparmia dal dire che il piano è folle. Da quando anche l’ultimo drago dei Targaryen è morto, ogni tentativo di far schiudere le uova è finito in morte, disastro o disgrazia[5]. Euron Greyjoy afferma di aver tenuto tra le mani un uovo di drago. Un mago di Myr sostiene di sapere come fare a farlo schiudere, a condizione che Euron gli dia un anno di tempo, e tutto l’oro che avrebbe chiesto. Quando Euron si stanca delle sue scuse, lo uccide. Nel momento in cui vede le sue interiora scivolargli dita, il mago dice “Non era ancora passato un anno”. Quando Victarion chiede ad Euron di mostrargli l’uovo, lui risponde di averlo buttato in mare in un momento di rabbia[10].


La danza dei draghi

Secondo Mace Tyrell, suo figlio Loras Tyrell e i suoi uomini hanno cercato in ogni angolo di Roccia del Drago, ma non hanno trovato né oro, né gemme, né tantomeno qualche prova dell’esistenza del fantomatico mucchio di uova di drago. Kevan Lannister, privatamente, mette in dubbio le proteste di Mace.


Citazioni

Datemi le uova di drago.[2]
Ordine di Daenerys a una delle sue ancelle


Se avesse saputo che potevano dischiudersi, si sarebbe messo lui di persona a covarle.[14]
Ser Jorah a Dany, riferito al dono di nozze di Magistro Illyrio


Forse sarà il mio uovo a schiudersi. Sarebbe splendido.[1]
Egg a Dunk



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti