Uro

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Rappresentazione di un uro

L' uro è un grande bovino che vive nel Continente Occidentale.

Un tempo, gli uri vivevano in tutto il continente, ma, a causa della caccia e della progressiva domesticazione, è sempre più difficile trovarne allo stato brado. Uno dei luoghi in cui è confermata la loro presenza allo stato selvatico è l'area nei pressi della Strada del Re, nel punto in cui questa incontra la Forca Verde del Tridente nelle Terre dei Fiumi.[1]

Gli uri sono spesso utilizzati come metafora in quanto simbolo di forza, dimensione, testardaggine e stupidità. Grenn, un membro dei Guardiani della Notte non particolarmente sveglio, viene soprannominato "uro"[2] da ser Alliser Thorne.[3] Secondo la leggenda, Clarence Crabb monta un uro, poiché i cavalli non reggerebbero il suo enorme peso.[4]



Curiosità

L'uro è un bovino realmente esistito e diffuso in Europa, ma si è estinto nel XVII secolo: l'ultimo animale in vita è stato visto in Polonia nel 1627. In inglese, l'uro viene spesso confuso con il bisonte europeo per un errore di lessico ("aurochs", uro, è infatti usato come sinonimo di "wisent", bisonte), nonostante le due specie non abbiano nulla in comune.


Fonti e note

  1. Il gioco del trono, Capitolo 15, Sansa.
  2. "Muflone nella versione italiana
  3. Il gioco del trono, Capitolo 19, Jon.
  4. Il banchetto dei corvi, Capitolo 14, Brienne.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti