Vaes Dothrak

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Vaes Dothrak
400px-Tomasz Jedruszek Vaes Dothrak.jpg
© Fantast Flight Games

Posizione

Continente Orientale, Mare Dothraki

Governo

Dosh khaleen

Origine del nome

significa “Città dei cavalieri” in lingua dothraki

Luoghi principali

Madre delle Montagne
Grembo del Mondo


Vaes Dothrak è l’unica città del popolo Dothraki. È situata nell’area nord-orientale del vasto Mare Dothraki, ai piedi della Madre delle Montagne e vicino a un lago, il Grembo del Mondo. La città non ha mura [1] e si estende languidamente sotto il sole, antica, arrogante e vuota. È abbastanza grande da poter accogliere tutti i khalasar se dovessero tornare tutti insieme: Daenerys pensa che sia dieci volte più grande di Pentos. La città è abitata da schiavi e governata dal dosh khaleen, il concilio composto dalle vedove dei khal del passato. All’interno della città è proibito portare una spada o spargere il sangue di un uomo libero. [2] Il nome “Vaes Dothrak” significa “Città dei cavalieri”. [3]


Indice

La città

Il khalasar di Khal Drogo a Vaes Dothrak

Vaes Dothrak è il cuore, anche culturale, del Mare Dothraki: è al contempo una delle città più grandi, dal punto di vista del territorio occupato, e una delle città più piccole, data la scarsità di abitanti. Le strade sono larghe, battute dal vento, lastricate di erba e fango. Ci sono padiglioni di terra scolpita, palazzi di giunchi intrecciati, torrioni di legno fessurato, piramidi a gradoni rivestite di marmo e manieri di tronchi a cielo aperto. Tutti gli stili architettonici sono stati introdotti a Vaes Dothrak dagli schiavi che i Dothraki hanno catturato in altre terre. [1]


Portale del Cavallo

Il Portale del Cavallo non è un vero e proprio portale, dato che non ci sono né ingressi, né mura a Vaes Dothrak. È chiamato così per i due giganteschi stalloni in bronzo i cui zoccoli si uniscono a quasi cento piedi dalla strada sottostante formando un arco appuntito. Il Portale del Cavallo è visibile da grande distanza e incornicia la grande montagna di rocce purpuree che i Dothraki chiamano Madre delle Montagne. La strada che passa sotto il portale è la via degli Dei, ai cui bordi sono allineati simboli sacri e monumenti appartenenti a un centinaio di religioni diverse a dimostrazione vasta portata e della potenza dei Dothraki. [1]


Via degli Dei

La via degli Dei è una strada larga ed erbosa che attraversa la città in linea retta. Parte dal Portale del Cavallo e arriva alla Madre delle Montagne. Sul suo percorso incrocia il Mercato Orientale, il Mercato Occidentale, il Grembo del Mondo e una fossa dove si tengono cerimonie importanti. [2]


Mercati

Il Mercato Occidentale e il Mercato Orientale sono i due mercati di Vaes Dothrak. Il Mercato Occidentale è un enorme bazar frequentato dai mercanti provenienti dalle Città Libere: è una grande piazza in terra battuta circondata da mattoni di fango cotti al sole, serragli per animali e taverne dalle pareti imbiancate. Il suolo è coperto da collinette, le aperture in superficie di magazzini sotterranei. L’interno della piazza è composto da banchi e corridoi. [4] Il Mercato Orientale è frequentato da mercanti di Asshai, Yi Ti, Qarth e dalle Terre delle Ombre: vi si possono trovare merci più rare, come manticore, elefanti e cavalli a strisce bianche e nere (zorse) da Jogos Nhai. [4]

I mercanti possono attraversare liberamente il Mare Dothraki e raggiungere Vaes Dothrak a patto che mantengano un atteggiamento pacifico e non profanino la Madre delle Montagne o il Grembo del Mondo e offrano al dosh khaleen il tradizionale dono di sale, argento e semi.


Eventi recenti

Il trono di spade

Daenerys Targaryen, Jorah Mormont e Irri ai mercati di Vaes Dothrak

Dopo il matrimonio di Daenerys Targaryen e khal Drogo, il khalasar si dirige verso Vaes Dothrak per presentare la giovane sposa al dosh khaleen. [5] Le anziane del concilio, durante la cerimonia sacra, prevedono che il figlio di Daenerys diventerà il leggendario Stallone che Monta il Mondo: la ragazza annuncia alla folla presente che il bambino si chiamerà Rhaego. [2] Durante i festeggiamenti per la futura nascita del khal di tutti i khal, Viserys Targaryen viene ucciso da Drogo per aver osato minacciare la sorella e aver contravvenuto al divieto di non portare spade nella città. [2] Daenerys rischia quasi di essere uccisa da un assassino mandato da Robert Baratheon travestito da mercante di vini nel Mercato Orientale. Viene salvata dall’intervento provvidenziale di Jorah Mormont. Il Mercato Orientale è anche il luogo in cui Jorah riceve notizie da Varys. Dopo il fallito attentato ai danni della moglie, Drogo giura di riconquistare i Sette Regni. Il khalasar lascia la città dirigendosi verso sud-ovest. [4]


Capitoli che si svolgono a Vaes Dothrak

Fonti e Note

  1. 1,0 1,1 1,2 Il gioco del trono, Capitolo 36, Daenerys.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Il gioco del trono, Capitolo 46, Daenerys.
  3. The Tongues of Ice and Fire Wiki
  4. 4,0 4,1 4,2 Il gioco del trono, Capitolo 54, Daenerys.
  5. Il gioco del trono, Capitolo 11, Daenerys.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti