Vaes Khadokh

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

Vaes Khadokh è una città in rovina situata nel Continente Orientale. Si trova a est della Foresta di Qohor, a nord delle Montagne Dipinte e a ovest del Mare Dothraki. Tramite le Strade valyriane, è collegata a Qohor a est, a Saath a nord e a Vaes Khewo a ovest.[1] In origine, il suo nome era Essaria, ma ora è conosciuta con il suo nome in Dothraki, che significa "Città dei Cadaveri".


Indice

Storia

Essaria è una colonia del Freehold di Valyria e viene distrutta dai Dothraki durante il Secolo di Sangue che segue al Disastro di Valyria.

Essaria viene ricordata come la "Città libera perduta". Come le altre Città Libere, aveva un accordo con il Freehold che le garantiva una certa autonomia nelle questioni locali e aveva inoltre creato un prospero legame commerciale con Sarnor, che si trova più a est.


Eventi recenti

Il trono di spade

Durante il suo viaggio da Pentos a Vaes Dothrak, Daenerys Targaryen e il khalasar di khal Drogo passano da Vaes Khadokh.[2]


Curiosità

Il nome Vaes Khadok appare solo in "The Lands of Ice and Fire" e ne Il mondo del ghiaccio e del fuoco. Nella saga del Ghiaccio e del Fuoco, esso non viene menzionato.


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti