Val

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Val
Val.jpg
Val by Amoka© http://en.amokanet.ru/gallery/martin/martin.html

Altri nomi

La Principessa dei bruti

Lady Val

Cultura

Popolo Libero

Libri

A Storm of Swords (Tempesta di Spade, I Fiumi della Guerra, Il Portale delle Tenebre) (Appare)

A Feast for Crows (Il Dominio della Regina, L’Ombra della Profezia) (Menzionata)

A Dance with Dragons (I Guerrieri del Ghiaccio, I Fuochi di Valyria, La Danza dei Draghi) (Appare)

Val è una donna dei bruti. È la sorella di Dalla, moglie di Mance Rayder.[1]

Indice

Aspetto e carattere

Val è una donna bellissima con i capelli biondi che a volte porta raccolti in una treccia dorata che le scende su una spalla.[2] Ha occhi grigio pallido e zigomi alti e affilati; ma quando ritorna dalla sua missione per Tormund i suoi occhi sono registrati come blu. È snella con i seni pieni.[3] Val è piena di risorse, coraggiosa e abile.

Eventi recenti

A Storm of Swords (Tempesta di Spade, I Fiumi della Guerra, Il Portale delle Tenebre)

Val “ruba” Jarl, un razziatore dei bruti, che diventa il suo amante. Lei è presente nella tenda quando Jon Snow viene presentato al Re oltre la Barriera, Mance Rayder.[1] Mentre la schiera dei bruti è sotto attacco durante la battaglia del Castello Nero, Val assiste sua sorella Dalla durante il parto.[3] Quando i bruti vengono sconfitti, Val è presa prigioniera. Stannis Baratheon la offre in sposa a Jon, nel caso in cui questi accettasse di diventare Lord di Grande Inverno,[3] ma Jon rifiuta.[4]

A Feast for Crows (Il Dominio della Regina, L’Ombra della Profezia)

Samwell Tarly pensa che Val sia lo strumento con cui Stannis intende portare la pace tra il Nord e il Popolo Libero.[5]

A Dance with Dragons (I Guerrieri del Ghiaccio, I Fuochi di Valyria, La Danza dei Draghi)

Molti uomini dei Guardiani della Notte e dell’esercito di Stannis sono colpiti dalla bellezza di Val. Gli uomini dei Sette Regni la considerano una principessa dei bruti, ma per il Popolo libero lei è semplicemente la sorella di Dalla.[6] Durante il rogo di “Mance Rayder”, Val indossa un semplice cerchietto di bronzo scuro e un mantello di ermellino.[7] Jon manda Val in missione per portare dei termini di pace a Tormund Veleno dei Giganti. Prima di partire, dà un nome al bambino di Gilly, chiamandolo piccolo mostro.[8] Quando Val ritorna con Tormund, Jon ne è colpito, in quanto molti ranger veterani hanno fallito nel trovare i bruti. Jon sposta Val dalla Torre del Re al piano superiore della Torre di Hardin, poiché la prima è stata occupata dalla Regina Selyse Florent e la seconda viene protetta dal gigante Wun Wun. Val viene presentata alla Regina e a sua figlia Shireen. Val è diffidente nei confronti di Shireen e ricorda a Jon che la bambina è impura e che dovrebbe essere uccisa. Jon è inorridito da tale affermazione ed è grato che né la Regina Selyse né gli Uomini della Regina abbiano sentito Val mentre lo diceva.[9] Selyse decide di maritare Val a ser Patrek della Montagna del Re, ma il cavaliere viene ucciso da Wun Wun.[10]

Val - by Denkata5698 ©

Citazioni di Val

Io non sono una lady del Sud ma una donna del popolo libero. Conosco la foresta meglio di tutti i vostri ranger con il mantello nero. Per me non ha fantasmi.[8]
Val a Jon Snow


Il lord Corvo può infilarsi di nascosto nel mio letto quando vuole. Una volta castrato, gli sarà più facile mantenere i voti.[9]
Val a Jon Snow


Citazioni su Val

Val non aveva bisogno di sorridere: avrebbe fatto girare la testa agli uomini in qualsiasi corte del mondo.[7]
Jon Snow pensando a Val


L'avevano incoronata con un semplice anello di bronzo scuro, eppure pareva più regale lei in bronzo che Stannis in oro.[7]


Val era tutta vestita di bianco: brache di lana infilate negli alti stivali di cuoio sbiancato, un mantello di pelle d'orso bianco fermato sulla spalla da una fibbia di albero–diga intagliata a forma di faccia, una lunga veste bianca con bottoni d'osso. Anche il suo alito era bianco... ma gli occhi erano azzurri, la lunga treccia aveva il colore del miele scuro, le guance erano arrossate dal freddo. Era da molto tempo che Jon Snow non vedeva un'immagine così bella.[9]
Jon Snow pensando a Val


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti