Valyria

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Valyria
Valyria of old.jpg

Posizione

Penisola di Valyria, Essos

Forma di governo

Potentato

Religione

Diverse

Fondazione

5000 anni fa

Caduta

400 anni fa, durante il Disastro di Valyria

Valyria è una città distrutta del Continente Orientale. E’ stata un tempo la capitale di un grande impero, chiamato Fortezza di Valyria. Distrutta da un cataclisma passato alla storia come Disastro di Valyria, un centinaio di anni prima dell’ Approdo di Aegon. E’ la sede ancestrale di grandi casate come la Casa Targaryen, la Casa Celtigar e la Casa Velaryon [1]

Luogo

Valyria è situata in una penisola omonima che si estende nel Mare dell’Estate [2]. Il Disastro devastò la penisola, separando la città dalle Terre della Lunga Estate, divise dal Mare Fumante. La città di Valyria si trova al centro dell'isola più vasta ancora esistente, circondata da scogliere dalle quali l’isola principale si è staccata. Valyria era connessa da strade Valyriane alle città circostanti, come ad esempio Tyria.[3]

Cultura

Una caratteristica comune della razza Valyriana è l’aspetto dei suoi abitanti, i quali possiedono occhi viola e capelli dorati, argentati o color platino. Si ritiene che Valyria possegga ancora diversi tesori presenti da prima del disastro, come ad esempio l’acciaio di Valyria e oggetti dotati di poteri magici. Si dice che le candele di Ossidiana di Vecchia città, portate centinaia prima del Disastro, provengano originariamente da Valyria.

Storia

Valyria è stata governata dai Signori dei Draghi, in particolare da due case rivali che si contendevano il potere. La Casa Targaryen tuttavia, non veniva allora considerata una casata potente. La Fortezza di Valyria conquistò l’impero Ghiscari a est e stabilì le sue colonie a est e a nord. Tuttavia, la penisola venne devastata dal Disastro. Alcuni anni dopo, Gerion Lannister viaggia verso la città per cercare Ruggito di Luce, l’antica spada di acciaio di Valyria utilizzata dalla Casa Lannister, e molti altri tesori che sarebbero potuti sopravvivere al disastro. Egli non tornò, presumibilmente poiché la sua imbarcazione si perdette in mare[4]. Più recentemente, Euron Greyjoy afferma di essere tornato da Valyria per reclamare il trono delle Isole di Ferro.

Quando venne chiesto a George R.R. Martin se avremmo mai possibilità di vedere Valyria rispose:

Beh, potrebbe darsi. Non c’è una grande possibilità, badate bene. La domanda è: sarebbe un viaggio nella Valyria del presente o una Valyria del passato?


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti